NAPOLI – Il 21 febbraio, terzo giorno del Concorso Scolastico Nazionale “Annalisa Durante”, presso la Biblioteca “Annalisa Durante” in via Vicaria Vecchia, 23, Napoli,  alle 10:00 si terrà l’evento di “Spazio ai giovani”, interverranno Chiara Marciani, assessore alle Politiche Giovanili e al lavoro del Comune di Napoli, Rosa Maiello, direttore della Biblioteca dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” e Amedeo Colella, scrittore, storico e umorista napoletano. Previsti la premiazione delle scuole secondarie di secondo grado partecipanti al Concorso scolastico nazionale, BiblioYoung, I giovani e la lettura, “Premio Annalisa Durante” alla memoria di Adam Jendoubi, giovane attore di Forcella, recentemente scomparso, di cui sono stati donati gli organi.

Nel pomeriggio, alle 16:30, sarà la volta di “Liberi Dentro – La giustizia consapevole in teoria e in patrica”, incontro dedicato alla giustizia riparativa. Presenti Giuseppe Perna, presidente dell’Associazione “Annalisa Durante” Cristina Franchini, referente Area Giustizia “My Life Design O.D.V.”, Giulia Russo, direttrice del Centro Penitenziario “Giuseppe Mandato” di Secondigliano – Napoli, Carlo Berdini, direttore della Casa Circondariale “Giuseppe Salvia” di Napoli – Poggioreale, Chiara Masi, dirigente penitenziario – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Samuele Ciambriello, garante regionale per i diritti delle persone private della libertà personale, Lucia Di Mauro, vedova di Gaetano Montanino, vittima del dovere per mano della criminalità organizzata e don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania. Sarà proiettato il cortometraggio “Liberi Dentro”, girato all’interno del carcere di Bollate, con le testimonianze delle persone detenute e consegnato il “Premio Annalisa Durante” a Lucia Di Mauro.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments