NAPOLI – Grazie all’Accordo Territoriale siglato da Confcommercio Campania con le rappresentanze delle Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori firmatarie del CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi, le aziende operanti nei comuni a vocazione turistica di tutta la regione Campania potranno effettuare assunzioni a tempo determinato per gestire i picchi di attività, senza dover rispettare il limite del 28% annuo dell’organico a tempo indeterminato in forza nell’unità produttiva.

“In pratica le aziende operanti nei comuni a vocazione turistica che devono gestire picchi riconducibili a ragioni di stagionalità, potranno stipulare contratti a tempo determinato senza alcun limite, anche se non esercitano attività stagionale. L’accordo consente alle aziende di poter gestire in maniera più flessibile e consona all’attività aziendale i periodi di attività più intensa, nei quali c’è bisogno di un incremento momentaneo del personale”. Lo ha dichiarato il direttore generale di Confcommercio Campania Pasquale Russo.

L’Accordo avrà vigore sino alla data del 30 giugno 2021 e riguarda esclusivamente le aziende che applicano il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Terziario, Distribuzione e Servizi stipulato da Confcommercio Imprese per l’Italia con le predette Sigle Sindacali.

Pertanto sono escluse da tale previsione le aziende che applicano il CCNL settore Turismo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments