NAPOLI – “Il Cura Italia non è assolutamente sufficiente a tutelare il sistema economico della Campania.

Se si continua così e non si prendono provvedimenti seri e duraturi per le aziende del Mezzogiorno sarà molto lungo e difficile rialzarsi”. Lo dichiara il direttore generale di Confcommercio Campania Pasquale Russo.

“La crisi sanitaria fortunatamente non appare ancora drammatica in Campania ma quella economia non ci lascia molto scampo. All’inizio della crisi denunciammo che si sarebbe perso oltre un miliardo di euro ma ad oggi la situazione purtroppo appare ancora peggiore perché dopo il turismo e il commercio si stanno fermando il settore energetico e quello dei trasporti.

Sarà difficilissimo per tutti noi riuscire a riprenderci sia perché il sistema prima era più fragile sia perché la tipologia di economia fondata fondamentalmente su turismo e commercio farà molta fatica a rinascere e lo farà in tempi così lunghi che per molti non ci sarà alternativa alla chiusura.

Noi oggi rappresentiamo ventimila aziende con centinaia di migliaia di persone che rischiano di finire per strada ed è urgente che le istituzioni si facciano immediatamente carico di questa prospettiva.

Non possiamo e non vogliamo aspettare che si chiuda l’economia in Campania e si pensi a provvedere quando sarà troppo tardi”, ha concluso Russo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments