pompei-turisti-151228114656

NAPOLI – “Che il Governo possa prevedere una deducibilità per i viaggi in Italia nella stagione 2021. Oggi abbiamo la necessità di comunicare anche una speranza, non c’è oltre all’industria della carta un’altra industria se non quella turistica in Costiera Amalfitana. Il nostro è un mercato estero, mentre quello italiano non arriva al 18%. Sarebbe importante almeno cercare di recuperare i costi per quest’anno. Ora nel turismo bisogna rivedere alcune cose. Bisogna rivedere la filiera dei partners. Bisogna ridare forza alle agenzie e vedere offline. Rimettiamo al centro il rapporto umano. Bisogna ripartire dando forza a chi veramente può essere partner del turismo”. Lo ha dichiarato Daniela Carrano, manager & owner Hotel Aurora, personalità di rilievo dell’alberghiero italiano, partecipando al WeBinar “Presente e Futuro” organizzato dal Distretto Turistico della Costiera Amalfitana .

Il turismo è cambiato: sostenibilità e rapporto umano saranno le basi di ripartenza. Regole per i flussi turistici. Ora la comunicazione sarà sul cosa si sta facendo sul territorio per la sicurezza.

“In questo momento vedo molto parlare delle industrie manifatturiere e poco parlare invece del turismo che sarà l’ultimo ad uscirne da questa crisi. Il decreto ultimo è un qualcosa di molto simile a quanto fatto in Germania ma in Germania non c’è la burocrazia che c’è in Italia. Ora bisognerà mettere in sicurezza tutti i nostri lavoratori anche quelli stagionali. Il Covid avrà un impatto epocale sulla distribuzione turistica. Il turismo è cambiato. Il rapporto umano avrà un’importanza strategica, fondamentale nel nostro lavoro. Ci sarà un ridimensionamento di alcune cause che hanno portato all’over – turismo. Avremo cambiamenti ad esempio un fattore Crociere meno impattante – ha affermato Giancarlo Carniani General Manager To Florence Hotels – e con una serie di regolamentazioni sempre auspicate ma mai applicate e sarà un turismo piu’ sostenibile e molto alberghiero. Sono convinto che riusciremo a farcela qualora non dovessimo disperderci in iniziative territoriali ma dobbiamo fare rete nel nostro settore a livello nazionale. Sarà importante avere un tavolo condiviso nazionale”.

Dagli albergatori una bellissima proposta:

“Che il Governo sovvenzioni, quando tutto sarà finito, un momento di relax dedicato a tutti gli operatori sanitari che veramente stanno dando la vita per gli altri – ha continuato Carniani – e noi siamo pronti. Sarebbe un bel segnale anche di ripartenza e di fiducia”.

Il Distretto Turistico della Costiera Amalfitana sta organizzando una serie di WeBinar mettendo a confronto gli esperti del settore su varie tematiche importanti. “Presente e Futuro” è stato il terzo appuntamento dopo quello sul Decreto “Cura Italia” con l’intervento di Barbara Casillo, Direttore Generale di Confindustria Alberghi e dopo “Torneremo a Viaggiare” con Monica Fabris, sociologa e presidente di Episteme.

Il turismo cambia. La mission di Enit già c’è

“Abbiamo la fortuna di avere nel mondo tantissimi ambasciatori spontanei, dell’Italia: giornalisti, personaggi dello spettacolo, dello sport, che stanno raccontando tantissimo del nostro Paese dalla sua cultura alla sua bellezza. Stiamo curando molto il rapporto con l’intermediazione e dunque con chi promuove l’Italia all’estero. Tutti questi intermediari stanno già facendo un grande lavoro – ha dichiarato Maria Elena Rossi, Direttore Marketing e Promozione dell’ENIT – e stiamo mantenendo alta l’attenzione sull’Italia per farci trovare pronti per quando si partirà. Stiamo in contatto anche con le Regioni”.

Sostenibilità dunque e la Costiera si era già mossa in questa direzione.

“Si fa fatica a pensare una ripartenza dal mercato italiano ma bisogna incominciare ad immaginare una ripartenza. Ora bisogna andare oltre l’ambito territoriale avere un coordinamento nazionale e fare rete con le associazioni di categoria ma anche a livello nazionale. Nella prima fase di partenza bisognerà raccontare soprattutto cosa facciamo sui territori per renderli sicuri sia dal punto di vista sanitario. Dovremo comunicare cosa stiamo facendo per ospitare ed accogliere in sicurezza i nostri ospiti e trasmettere fiducia. L’albergo riprenderà – ha concluso Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana – un ruolo centrale nelle destinazioni turistiche. Questa situazione di crisi ha anche aspetti di opportunità. Stiamo vedendo i canali di Venezia puliti il Sarno pulito e dunque potremmo trovare il sistema affinché questa qualità del territorio possa essere costante. Possiamo ora mettere mano ad alcune criticità come la sicurezza idrogeologica del territorio e la necessità di avere un turismo sostenibile”.

Quello di oggi, moderato da Robert Piattelli, Cofounder BTO Educational, è stato il terzo WeBinar . Il primo ha visto ospite tra gli altri, Barbara Casillo, Direttore Generale di Confindustria Alberghi Nazionale, il secondo invece Monica Fabris – Presidente Episteme e sociologa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments