NAPOLI – La start-up Spun vince la semifinale del premio Cambiamenti di Cna e accede alla finale nazionale del 15 dicembre in rappresentanza di Basilicata, Calabria, Campania e Puglia. Il riconoscimento è arrivato durante la cerimonia di premiazione che si è svolta nella giornata di ieri a Cava dei Tirreni presso il Cad Centro per l’artigianato digitale che ha visto alcuni dei massimi esponenti del settore dell’innovazione come il professor Alex Giordano della Federico II e Amleto Picerno Ceraso. «Il premio certifica l’attenzione che Cna mette al settore dell’innovazione che riteniamo essere uno degli asset principali di sviluppo lungo per il Sud – ha evidenziato Vincenzo Santo, presidente di Cna Campania Nord e responsabile del coordinamento di Cna Campania – con grande soddisfazione devo dire che le venti start-up che hanno concorso in questa prima fase erano tutte meritevoli di accedere alla finale. Ciascuna start-up, infatti ha colto a pieno il senso dell’innovazione intesa come proiezione verso il futuro. La vittoria di Spun è un ulteriore motivo di orgoglio in quanto si tratta di una start-up campana campana che ha saputo interpretare l’evoluzione dell’artigianato attraverso la digitalizzazione. I nostri complimenti ai promotori del progetto, certi che sapranno farsi valere anche nella finale. Un plauso anche a Cna Salerno, a Simona Paolillo e Lucio Ronca per la splendida organizzazione dell’evento. Il Cad è un vero e proprio gioiello ricavato da un vecchio capannone».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments