MILANO – Milano ospita il primo Festival del Management in Italia organizzato dalla Società Italiana di Management SIMA, che rappresenta la Società Scientifica delle/dei docenti di Management Italiani. Due giorni dedicati alla scienza del management come insieme di saperi e risorse manageriali orientati a ispirare il futuro, indirizzando i comportamenti collettivi all’innovazione, al cambiamento strategico e al miglioramento della qualità della vita e del benessere delle popolazioni. Non un convegno specialistico, né un congresso accademico ma un Festival aperto a tutte e tutti dove possa emergere l’importanza del management e il contributo che può dare come risorsa e volano per il paese.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione svoltasi il 19 gennaio all’Università Bocconi, è emerso che questa prima edizione darà attenzione a questioni di rilevanza assoluta per lo sviluppo economico e civile del nostro Paese, come il contrasto alle mafie, l’organizzazione dei servizi per la tutela della salute pubblica, la transizione energetica sostenibile. L’obiettivo è diffondere e alimentare la cultura del management come valore condiviso e come strumento per evolvere il modello di impresa privata e pubblica, per contrastare l’attività delle mafie, innovare il sistema della salute pubblica, guidare e supportare la transizione ecologica, nell’ottica di migliorare la qualità della vita rendendola più sicura e sostenibile.

Tra le/i protagonisti che hanno già assicurato la propria partecipazione al Festival del Management: Giovanni Melillo (Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo), Maurizio Vallone (Direttore, Direzione Investigativa Antimafia), Luciano Violante (Presidente Fondazione Leonardo, già Presidente della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana, già Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia), Paola Pisano (già Ministro dell’Innovazione), Nicoletta Basile (CEO Ikea Italia Distribution), Marta Cosulich (CEO Fratelli Cosulich Group), Mario Boselli (Presidente Onorario Camera Nazionale della Moda Italiana), Claudio Gubitosi (CEO e Founder Giffoni Opportunity), Francesca Zarri (Director Technology, R&D & Digital, Eni), Roberto Ghisellini (Condirettore Generale, Credit Agricole Italia), Ferruccio de Bortoli, editorialista del Corriere della Sera, Nando Santonastaso, editorialista de Il Mattino, Luca Tremolada, giornalista de il Sole 24 Ore.

“Il Festival del Management – spiega Arabella Mocciaro Li Destri, Presidente di SIMA – intende avviare una discussione trasversale sulla cultura, i saperi e i valori che possono favorire lo sviluppo del Paese. Fare management vuol dire gestire con “cura” attività, imprese, ma anche persone. Ispirare altresì le comunità, per alimentare il progresso civile, sociale ed economico, la felicità e il benessere diffusi. Il Festival del management è volutamente inclusivo, gratuito e pensato con un linguaggio divulgativo e accessibile a tutti. L’intenzione è creare una comunità di persone accomunate dalla cultura del management”.

Alle tavole rotonde si alterneranno talks, interviste e dialoghi ma anche workshops e laboratori, masterclass e hackathon nelle scuole superiori e nelle università per stimolare la partecipazione attiva di tutto il pubblico.

Ad arricchire il confronto e il contenuto scientifico del Festival è prevista anche la partecipazione dell’astronauta Luca Parmitano in collegamento da Houston in Texas.

È importante sottolineare che il Festival del Management sarà un evento diffuso dove Università, Comuni ed altre piazze realizzeranno eventi a tema che troveranno collocazione nel programma del Festival e saranno accessibili dalle/dai partecipanti presenti a Milano o da remoto.

“Fare Management – dichiara Sandro Castaldo, Past President di SIMA – vuol dire riflettere sulla complessità dei fenomeni economici, sociali e umani per sperimentare con coraggio, creatività e pragmatismo soluzioni innovative. Il compito è assumere decisioni e mettere in pratica azioni per la gestione di persone, risorse e processi in ambienti complessi e in condizione di incertezza. Oltre 70 appuntamenti: dalle sessioni plenarie, ospitate nell’aula magna della Bocconi ai laboratori immersivi in modalità phygital. Si partirà con i saluti dei sindaci di Milano, Napoli e Palermo per sottolineare l’importanza delle relazioni tra amministrazioni comunali e competenze manageriali. Per proseguire con un focus dedicato al management come strumento di contrasto alle mafie per sottolineare. La transizione ecologica, lo sport, la gestione museale saranno altri temi AFFRONTATI nella prima giornata. Lo spazio Open Dot ospiterà invece sessioni tematiche più informali, nella immersive room ci saranno laboratori di improvvisazione teatrale e management a partire dal linguaggio musicale. Saranno presentati i risultati della ricerca di Manager Italia sulla percezione del management da parte della società, mentre con Open House si indagherà il ruolo del management NEL SETTORE DELLA ARCHITETTURA PER LA gestione dei luoghi. Il MIND, Milano Innovation District, ospiterà le sessioni dedicate al management in ambito sanitario. Nei due giorni del Festival un team di giovani docenti di management offrirà un servizio di orientamento universitario ai giovani in fase di scelta del corso di laurea e master”.

Tutti potranno partecipare gratuitamente alle due giornate dell’evento: studentesse e studenti degli istituti superiori e universitari, operatori economici, amministratori e dipendenti pubblici, insegnanti, professoresse e professori universitari in generale, professioniste/i. Insomma Il festival sarà un luogo aperto di confronto e di dibattito sui temi del management, un’agorà ideale di approfondimento ma anche di intrattenimento.

“Il Festival del Management – sottolinea il Professor Roberto Vona, ideatore DELL’EVENTO e delegato SIMA – è una occasione unica per mettere al centro del dibattito politico, istituzionale, economico e sociale i valori della competenza e della capacità professionale. Il Management può diventare una leva straordinaria per sfruttare appieno le risorse del Paese anche nel contrasto dell’illegalità, favorendo la trasparenza e la correttezza di mercato. Abbiamo individuato 3 macrotemi: Etica, Salute e Sostenibilità. Etica, intesa come integrità e contrasto alla criminalità, per la quale i saperi e le competenze manageriali sono uno strumento indispensabile per contrastare le attività pervasive della criminalità e supportare le attività investigative. Salute intesa come qualità della vita in senso largo. Sostenibilità sia economica che ambientale e sociale. Il Festival nasce come un’iniziativa “di servizio” per condividere esperienze e creare una comunità di cultori del management”.

Nel corso del Festival saranno approfonditi anche i risultati di una ricerca condotta da Manageritalia sul tema della percezione del ruolo management. La ricerca ha coinvolto manager e cittadini, in allegato un’anteprima dei risultati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments