Turismo, per Fiavet Campania non c’è corsa alle disdette (VIDEO)

0

NAPOLI – Sale la curva dei contagi, ma sale anche la febbre da disdetta delle vacanze. A far salire la temperatura di questa estate bollente – a sentire gli agenti di viaggi di Fiavet – anche il ministero degli Esteri che, con una nota dei giorni scorsi, ha consigliato i viaggiatori di fare molta attenzione nel prenotareall’estero e di dotarsi comunque di una assicurazione sanitaria che copra tutti i rischi da Covid-19.

Insomma, un vero e proprio fuoco amico, secondo il presidente della Fiavet, Ivana Jelenic, che colpisce le piccole imprese alle prese con una burocrazia digitale – vedi il caos generato dall’entrata in vigore del Green Pass – che si sta rivelando peggiore di quella cartacea, ma chi ha prenotato nella nostra regione – fa sapere il presidente Fiavet Campania-Basilicata, Giuseppe Scanu – non c’è la corsa alla disdetta e tante località fanno registrare da giorni il sold out”.

Ecco la richiesta: regole e non chiusure, ma c’è bisogno di maggiore responsabilità di tutti noi, a partire naturalmente dai non vaccinati che permettono al virus di replicarsi e di creare mutazioni più resistenti.

Intanto sul fronte delle prenotazioni, la Campania può vantare una bassa percentuale di disdette, non ancora quantificabili in termini preoccupanti. “Grazie alla campagna di marketing sulle isole Covid free – evidenzia l’ex presidente della sezione Turismo dell’Unione industriali e patron dell’hotel Regina Isabella di Lacco Ameno a Ischia, Giancarlo Carriero – stiamo accogliendo i nostri clienti abituali, compreso gli americani e naturalmente tanti europei e italiani”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments