Il Napoli espugna Bergamo e sogna lo scudetto (VIDEO)

0

NAPOLI (fonte sscn.it) – Il Napoli espugna Bergamo, superando l’Atalanta per 3-1 nel big match di questo pomeriggio e aggancia il Milan (impegnato domani sera contro il Bologna) in vetta alla classifica.

Queste le reti: nel pt 14′ Insigne (rigore), 37′ Politano; nel st 13′ De Roon, 36′ Elmas.

Per la squadra di Gasperini, che giovedì prossimo affronterà il Lipsia per i quarti di Europa League, è l’ennesima sconfitta in campionato contro una ‘grande’.

SPALLETTI

“E’ stata una vittoria di carattere”. Luciano Spalletti commenta così il successo azzurro a Bergamo.

“Abbiamo disputato una prestazione di rango. Siamo stati bravi a sbloccare la gara e a segnare anche il secondo gol. Ma siamo stati ancor più bravi a resistere e contenere la pressione nel ritorno dell’Atalanta”

“La squadra ha mostrato maturità, ha avuto l’atteggiamento giusto anche quando è stata messa sotto pressione. Siamo usciti da situazioni difficili e se siamo qua significa che crediamo al nostro lavoro e alle nostre potenzialità”

“Non ci tiriamo indietro e lotteremo fino alla fine per inseguire il sogno di un intero popolo. Siamo tutti compatti e uniti dallo stesso intento. I ragazzi hanno capito che si giocano la felicità che questa città meriterebbe…”

INSIGNE

“Sono tre punti molto pesanti, vittoria importantissima”. Lorenzo Insigne ha aperto la strada del successo di Bergamo segnando su rigore.

“Dedico il gol a mio figlio che domani festeggia il compleanno. Sono felice perchè vincere qui è difficile ed è stata una partita molto intensa da parte nostra”

“Adesso la testa è già alla prossima gara, mancano 7 sfide da qui alla fine e dobbiamo dare il massimo”

“Abbiamo sempre creduto allo scudetto e sappiamo che dobbiamo affrontare ogni gara che manca nella maniera migliore. Ci godiamo questo successo e da domani prepareremo il match con la Fiorentina”

POLITANO

“Questo successo è importantissimo e che ci dà grande carica”. Matteo Politano ha segnato un gol splendido contro l’Atalanta. Lo racconta a fine gara:

“Era uno schema preparato e che mettiamo in atto durante l’allenamento con diversi uomini. Lorenzo mi ha messo una palla straordinaria e io l’ho girata al volo. In campo spesso è anche una questione di sguardi”

“Sapevamo che vincere qui era determinante perchè l’Atalanta in casa è molto forte. Siamo riusciti a supeare una squadra che pressa a tutto campo e questo è un segnale di crescita. Adesso guardiamo avanti, ci aspettano 7 partite e vogliamo provare a vincerle…”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments