15.9 C
Napoli

Gambe pesanti e senza Osimhen il Napoli vince solo ai rigori col Girona

-

CASTEL DI SANGRO – Prima vera amichevole estiva per il nuovo Napoli di Garcia. I Campioni d’Italia faticano nei 90 minuti al Patini contro il Girona. Primo tempo con gli azzurri letteralmente surclassati dal gioco spagnolo con Stuani e Jastin vere spine nel fianco. Ma è il Napoli a farsi gol da solo. Un retropassaggio errato a Gollini di Ostigard regala a Stuani il gol del vantaggio. Garcia scuote i suoi e verso la fine del primo tempo un generoso rigore concesso al Napoli permette a Simeone di pareggiare. Si va al riposo sul risultato di 1/1 nella ripresa Garcia ripropone lo stesso 11 iniziale ma senza Lozano al suo posto Lobotka. La musica cambia. Il pallone viaggia più velocemente per Zerbin e Zedatka sono capaci di mangiarsi un gol clamoroso. Entrano i titolari con Politano Kvara e Raspadori in attacco. Si vede qualche giocata in più ma le gambe sono pesanti e si nota soprattutto nei giocatori con maggiore massa fisica come Anguissa e Juan Jesus.

Il Napoli può gioire. Nonostante il pareggio nei 90′ regolari di gioco, ai rigori però è la squadra Campione d’Italia a dettar leggere. Meret si è fatto trovare pronto tra i pali, favorendo così il vantaggio ai suoi compagni. A decidere il risultato nei tempi regolari Stuani al 13′ che ne approfitta di un retropassaggio da parte di Ostigard per andare in porta e al 40′ Simeone su rigore segna l’1-1. Nella ripresa una buona occasione per Zerbin, che però vede la palla uscire fuori di poco. Al 58′ Zedadka si divora la possibilità di passare in vantaggio. Al 60′ Garcia rivoluziona tutto il gioco e fa entrare in campo i big, lasciando in campo solamente Lobotka entrato al posto di Lozano, che ha giocato per i primi 45′ e Juan Jesus. Simone uscito con un problema al polpaccio, in una sola giornata il Napoli si ritrova senza El Cholito e Osimhen, anche quest’ultimo guarda la partita ai bordi del campo a causa di un affaticamento muscolare.

La sfida di stasera non era facile, visto che gli spagnoli hanno iniziato una preparazione tattica e fisica già tempo prima, a differenza del Napoli, visto che la Liga comincerà una settimana prima della Serie A. Ed è anche vero che, le amichevoli fungono da allenamento e in questo caso, ad adattarsi al nuovo coach, ma è giusto che il Napoli ponga rimedio, ove necessario. Soltanto 4 amichevoli e già una miriade di infortuni. Cosa accadrà ora che si entrerà nel vivo del Campionato e come si farà con gli incastri per la Champions?

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x