22.5 C
Napoli

Mazzarri fa gioire il Maradona

-

NAPOLI (Di Anna Calì) – Sfatato il tabù Maradona, il Napoli torna a vincere dopo lunghissimi mesi di agonia e il Maradona intona di nuovo le note del: ‘O surdato nnamurrato! A decidere la partita il gol di Kvaratskhelia, che finalmente dopo le ultimissime partite si sblocca, torna a segnare e può tirare un sospiro di sollievo. Un gol che gli dà fiducia.

Ma il vero vincitore di questa partita è l’uomo che sta sulla panchina:. Mr Mazzarri. Lui che con i suoi cambi ha modificato l’assetto della partita e ha aumentato la potenzialità dei suoi ragazzi. Capacità di lettura, giocatori inseriti al momento giusto e al tempo giusto. Ed è a pochi minuti dalla ripresa del secondo tempo e con il ritorno di Mario Rui, il Napoli ha ritrovato il suo punto di riferimento ed è lo stesso georgiano che con l’ingresso in campo del Professore ritorna a vestire il suo ruolo principale.

Nel primo tempo un Cagliari molto stretto tra le righe, ha difeso bene e ha captato tutto le azioni possibili del Napoli, perché troppo prevedibile.

Al 28′ un clamoroso palo di Rrahmani impedisce al Napoli di passare subito in vantaggio e al 33′ anche la traversa di Cajuste.

Un Napoli che per tutta la durata del primo tempo era affamato di gol e l’ha saputo dimostrare in quasi tutte le sue giocate. Possesso palla, condizione fisica che sembra stia rientrando e nonostante le numerose assenze e i numerosi infortuni il Napoli ha saputo dimostrare di esserci.

Nella ripresa il gol al 69′ di Osimhen ma neanche il tempo di esultare che arriva il gol del pareggio al 72′ con Pavoletti ma Kvara non ci sta e a dopo 3’ ecco che arriva il gol del raddoppio.

Sprazzi di normalità e un presentimento che forse siamo davvero sulla scia giusta e di poter rientrare in campionato e in corsa per le prime posizioni della classifica.

Tre punti fondamentali e pesantissimi che necessitavano di arrivare, nell’ottica di idea che domani questi punti potrebbero essere “rosicchiati” o al Bologna o alla Roma.

All’inizio della partita da segnalare la 200esima presenza di Giovanni Di Lorenzo e Osimhen che viene festeggiato per la conquista del suo pallone d’oro Africano.

In curva B, presente anche uno striscione per l’ex capitano scomparso pochissimi giorni fa.

Testa bassa e continuare a lavorare sodo. Tra due giorni i sorteggi Champions che sveleranno chi saranno le avversarie del Napoli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x