NAPOLI (fonte sscn.it) – Il “Ciro” del Mondo in 80 minuti. E il ruggito del Re Leone che vibra di orgoglio e passione. La “voce ‘e notte” del San Paolo si alza impetuosa fino ad Abbey Road e accende la melodia azzurra nell’intero Continente. Fuorigrotta è una Arena a cielo aperto che scandisce l’impresa di una Falange di Guerrieri che battono i Campioni d’Europa.

Succede tutto negli ultimi 10 minuti, dopo oltre un’ora intensa, emozionante, ricca di pathos e spettacolo.

Poi Callejon getta il cuore oltre l’ostacolo e Dries diventa un piccolo Gigante dai capelli d’oro. Rigore tutto d’un fiato nel boato liberatorio di un intero popolo.

Nel finale “lacrime e sangue” arriva il Gladiatore ispanico “El Rey Leon” che in un solo momento si ritrova negli occhi tutto l’azzurro dell’Universo. Il Napoli batte il Liverpool per 2-0 in una partita che è già storia, come uno struggente romanzo di meravigliosi eroi. Abbracciamoci forte. Per una notte i Campioni d’Europa siamo noi.

LE VOCI NEL POST PARTITA

KOULIBALY: “Abbiamo dato il 200 per 100”. Kalidou Koulibaly percentualizza in maniera esponenziale la prestazione azzurra.

“Personalmente avevo voglia di giocare un grande match e sono quelle partite in cui io metto tutto me stesso in campo”

“Il pubblico oggi ci ha dato una spinta incredibile, sentivamo l’urlo del San Paolo in ogni nostra azione. Dedico a loro questa meravigliosa serata”.

“Dobbiamo crescere e migliorare. Vittorie come queste ti danno molta carica, ma dobbiamo essere bravi a rimanere concentrati in ogni partita. Vogliamo portare il Napoli in alto…”

MERTENS: “Abbiamo battuto i Campioni d’Europa, ma non basta per ora…”. Dries Mertens tanto goleador quanto esigente e perfezionista. Suo il gol su rigore che ha aperto la serata magica del San Paolo.

“Sicuramente vincere contro il Liverpool è sigificativo e ci dà la prova delle nostre potenzialità. Però per la qualificazione sarà fondamentale battere anche le altre due rivali”.

“L’anno scorso siamo rimasti amareggiati dall’esito del Girone e quest’anno vogliamo andare avanti”.

“Sappiamo che abbiamo capacità e ambizione per fare strada in Europa, ma dobbiamo dimostrarlo semrpe e in tutte le gare che ci restano”.

E’ una vittoria che può valere mezza qualificazione?

“Questo non lo so. Ci sono ancora tante sfide e ognuna ha il proprio valore come punti. Per adesso pensiamo al Lecce. Stasera sono molto stanco e dobbiamo tutti recuperare le energie per domenica”.

LLORENTE: “Segnare al San Paolo mi ha dato una emozione indescrivibile”. Fernando Llorente racconta la sua prima volta a Fuorigrotta da bomber, nella fantastica sfida contro i Reds.

“Riuscire ad andare in gol contro i Campioni d’Europa è già tanto in termini di emozione. Però devo dire che non immaginavo fosse così straordinario il brivido che riesce a darti questo stadio”.

“L’urlo dei tifosi è stato incredibile e sono felicissimo di aver potuto regalare a loro una gioia”.

“E’ stata una partita vibrante, molto combattuta. Questo successo vale più dei tre punti perchè ci dà tanta carica per il futuro”

“Il mister mi ha detto di entrare per dare profondità. Ci sono riuscito, mi trovo benissimo in questo gruppo e spero di poter dare sempre il mio contributo alla squadra. Abbiamo una rosa davvero competitiva”.

MANOLAS: “Non solo abbiamo vinto ma non abbiamo fatto segnare il Liverpool”. Kostas Manolas attribuisce i giusti meriti anche alla fase difensiva del Napoli dopo la vittoria contro i Campioni d’Europa.

“Loro sinora in stagione hanno vinto tutte le partite in Premier. E’ la prima volta che sono stati fermati e questo conferma che il Napoli è una grande squadra”.

“Al mio fianco c’è Koulibaly che credo sia tra i migliori centrali al Mondo. Mi trovo benissimo con lui, dobbiamo crescere ancora ma siamo sulla buona strada per trovare il giusto equilibrio”

“Questo successo ci deve dare la consapevolezza che possiamo qualificarci e andare avanti in Europa. E’ solo l’inizio ma siamo certi di poter dire la nostra in Champions”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments