NAPOLI – “Siamo ormai in zona rossa perché il livello di contagio non si può più reggere. E’ evidente che bisogna prendere misure eccezionali”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb. “Come è del tutto evidente siamo arrivati alla terza ondata in tutta Italia, per la Campania, da oltre una settimana registriamo sui 2500 nuovi postivi al giorno che significa che dovremo fare il tracciamento dei contatti per almeno 25mila persone è evidente che in queste condizioni diventa impossibile”, ha aggiunto.

“Era nell’aria questa decisione, che è però è giusta. Molte persone non hanno voluto dare ascolto ai tanti appelli che invitavano al rispetto delle regole, al divieto di dare luogo ad assembramenti e ad indossare sempre la mascherina. Per colpa di questa gente, ora a farne le spese sono, come sempre, le persone che rispettano le regole e quelle che soffrono. Bisogna ricordare che mentre c’è chi non può a fare meno di festeggiare, di uscire la sera, di fare le cene e gli aperitivi, ci sono tanti ammalti negli ospedali ed in casa così come sono sempre di più coloro che sono stati colpiti anche economicamente da questa emergenza.

Ora bisogna essere responsabili a tutti costi e c’è la necessità vitale di far rispettare le regole prima che gli ospedali collassino e per questo facciamo un ultimo appello per il fine settimana prima dell’entrata in zona rossa. Siate responsabili, per voi, per i vostri cari e per tutti quanti.”- ha dichiarato Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments