NAPOLI – Zielinski e Insigne stendono la Juve. Il Napoli torna a -4 dall’Europa ma soprattutto scaccia la crisi di gioco e risultati che da ottobre aveva ingoiato in un vortice pericoloso la squadra azzurra.

Per il Napoli è un successo che può segnare la svolta nella stagione.

Sarri parte con l’attacco pesante Higuain, Dybala e Ronaldo. Gattuso si affida Demme e Ruiz e a Insigne e Milik in attacco.

Gli azzurri attendono i bianconeri nella propria metà campo nel primo tempo. La Juve, prova a sfondare sulla fascia sinistra. Nei primi 45 minuti sembra una partita a scacchi. Si va al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa il Napoli attacca con più uomini e al 17′ si porta in vantaggio. Una corta deviazione di Szczesny su tiro di Insigne da fuori area permette a Zielinski di insaccare.

Sarri manda in campo Douglas Costa e Bernardeschi.

Al 41’un’azione molto ben organizzata libera al tiro dalla media distanza Insigne che manda il pallone in fondo alla rete.

La Juventus reagisce e mette i brividi al San Paolo. Al 45′ un colpo da biliardo di Ronaldo che servito dalla distanza da Bentancur, anticipa Meret e manda la palla in rete.

Finisce 2-1 con il San Paolo pronto a cantare “Un giorno all’improvviso”. Il Napoli ha ripreso la marcia!

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami