NAPOLI – Uno spunto in velocità, poi il tiro e il gol. Sono bastati pochi minuti a Lozano per segnare il gol che vale 3 punti per il Napoli e battere il Genoa.

Un Napoli che ha dominato gran parte della gara specie nel primo tempo quello visto ieri al Ferraris, con ben 74% possesso palla nei primi 45 minuti scanditi da un gol annullato ad Elmas e da quello buono segnato da Mertens a scadere della prima frazione di gioco.

Poi come a Bergamo, gli azzurri sono tornati in campo dopo l’intervallo senza idee e senza corsa, permettendo a Goldaniga di siglare il gol del pari.

Gattuso urla, si sbraccia, il Napoli si scuote. Entrano Milik e Lozano e gli azzurri cambiano passo. Pochi minuti dalla sostituzione e il messicano imbeccato da Ruiz segna il gol vittoria. Ora test importante domenica sera con il Milan che è in piena corsa Europa League.

GATTUSO

“Stiamo facendo bene, sono soddisfatto della squadra, ma voglio una mentalità ancora più competitiva”. Gennaro Gattuso commenta così il successo a Marassi.

“La squadra ha grandi potenzialità, non mi sorprende quando si esprime in questa maniera, piuttosto mi sorprende che siamo a 12 punti dal quarto posto”.

“Anche oggi, nonostante la buonissima prova, ho visto alcune pause che non devono verificarsi. Bisogna creare una solidità mentale ancora maggiore se vogliamo fare il salto di qualità”.

“La classifica ci serve solo per capire giorno per giorno in cosa dobbiamo migliorare, perchè in questa rosa ci sono giocatori di talento e altri che possono ancora crescere. Non ci sta tutto questo distacco in termini di punti con l’Atalanta, nonostante loro siano una squadra fortissima”

“Per risalire nelle posizioni che competono a questo gruppo, dobbiamo lavorare e pensare già al futuro per essere competitivi. Con la qualità tecnica da sola non si va da nessuna parte. Il calcio è fatto da tante componenti, sia fisiche che mentali”.

MERTENS

“Stiamo andando forte e i risultati sono meritati”. Dries Mertens ha aperto la serata di Marassi con un gol in chiusura di tempo ed ha ancora allungato in testa alla classifica marcatori azzurri “all time” con 124 reti.

“Sono contento soprattutto per la squadra. In campo sappiamo cosa fare e come muoverci e si vede dai risultati che stiamo ottenendo”.

“L’esultanza “a testa alta” l’ho dedicata a Callejon. E’ un amico oltre che un compagno che sta on me da 7 anni. Ha dimostrato grande attaccamento alla maglia e merita un plauso”.

MANOLAS

“Abbiamo raggiunto un equilibrio e una mentalità importanti”. Kostas Manolas analizza la prestazione del Napoli a Genova.

“Stiamo crescendo gara dopo gara. Creiamo sempre più palle gol e ne subìamo di meno”.

“Oggi affrontarci non è facile per nessuno, anche stasera abbiamo dimostrato di essere solidi e padroni del campo per molti tratti dell’incontro”.

Sulla sfida contro il Barcellona: “C’è tempo prima della Champions, però sarà dura anche per loro. Adesso pensiamo a continurae su questa strda in campionato”

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments