NAPOLI – Si è svolta mercoledì 11 maggio in Campania, presso la Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum di Pontecagnano Faiano (SA), l’ottava tappa della lunga maratona di Pizza Bit Competition, la gara che Molino Dallagiovanna ha ideato per i pizzaioli professionisti con la collaborazione come media partner del Gambero Rosso, primo gruppo editoriale multimediale enogastronomico in Italia. Centottanta i pizzaioli ai nastri di partenza che in tutta Italia da febbraio a settembre si contenderanno il titolo di “Dallagiovanna Pizza Ambassador 2023”, volto ufficiale del Molino per il settore pizza in Italia e nel mondo.

La competizione, che verte sulla realizzazione della Pizza Classica al Piatto, si sviluppa in tre fasi successive con numerose tappe lungo tutto lo Stivale. Si è partiti a febbraio con le 9 Gare Regionali (3 al Nord, 3 al Centro e 3 al Sud), alle quali partecipano 20 pizzaioli per tappa. La gara continuerà a giugno e luglio con le 3 semifinali in programma sulle spiagge di Calabria, Abruzzo ed Emilia Romagna. Finalissima il 10 settembre presso la sede di Molino Dallagiovanna in occasione delle celebrazioni per i 190 anni dell’azienda.

Nella tappa campana a conquistare i palati della qualificata giuria composta da esperti del settore, blogger e giornalisti sono stati:

· Giovanni Spera della pizzeria “Casarsa – Pizzeria Lucana” di Potenza (PZ) con la pizza “La marinara del capo”

· Simone Pilloni della pizzeria “Tziu Mauriliu La Bottega del Cibo” di Uras (OR) con la pizza “Un morso di Sardegna”

· Cuono Pannella della pizzeria “da Nino Pannella” di Acerra (NA) con la pizza “Spaccanapoli”

In base al regolamento di Pizza Bit Competition, i candidati in gara sono stati valutati secondo i seguenti criteri: ricetta dell’impasto (conoscenza base delle tecniche di impasto, metodo di esecuzione, creatività), presentazione del piatto finale (impiattamento, armonicità, creatività), assaggio (masticabilità, armonicità dei sapori e degli abbinamenti, cottura), professionalità del candidato (abbigliamento e presenza, capacità comunicative, gestione e pulizia della postazione di lavoro).

Partner tecnico dell’intera competizione è Moretti Forni, azienda leader per le tecnologie di cottura dei prodotti lievitati, che ha ospitato la gara delle Marche. In occasione delle semifinali e della finale Molino Dallagiovanna si avvarrà della collaborazione di Cast Alimenti, la Scuola di

cucina di cui è partner da molti anni a sostegno della formazione e dell’eccellenza delle professioni. Per maggiori informazioni: https://www.dallagiovanna.it/pizza-bit-competition.

Le fasi della Pizza Bit Competition

1ª FASE – TAPPE REGIONALI

Al Nord con tappe in Piemonte, Lombardia e Veneto

– 2 febbraio a Centallo (CN) presso Universo Bianco, distributore Molino Dallagiovanna.

– 7 febbraio a Piubega (MN) presso Sanfelici Franco, distributore Molino Dallagiovanna.

– 7 marzo a Montegrotto Terme (PD) al Moretti Point presso Rogi.

Al Centro con tappe in Toscana, Lazio e Marche

– 21 marzo a Polo Montacchiello (PI) al Moretti Point presso Chef Lab Professional.

– 28 marzo a Roma presso la Scuola di Arte Bianca A tavola con lo Chef.

– 11 aprile a Mondolfo (PU) presso l’Accademia della Cottura MorettiLAB.

Al Sud in Sicilia, Puglia e Campania

– 2 maggio a Palermo alla Scuola di Arte Bianca MAG Master Academy Antonino Galvagno.

– 11 maggio a Pontecagnano Faiano (SA) alla Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum.

– 16 maggio a Barletta (BAT) al Moretti Point presso Zingrillo.

2ª FASE – SEMIFINALI “ON THE BEACH”

– 20 giugno in Calabria.

– 27 giugno in Abruzzo.

– 4 luglio in Emilia Romagna.

3ª FASE – FINALE

Il 10 settembre presso la sede di Molino Dallagiovanna a Gragnano Trebbiense (PC) in

occasione dei 190 anni dell’azienda.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments