CASORIA – Torna in scena, a Casoria, il presepe vivente. L’evento, voluto dall’amministrazione comunale, è previsto per la giornata del 29 dicembre, dalle ore 18.30 alle 20.30, nel piazzale antistante la Basilica di San Mauro e nei palazzi antichi del centro storico. L’organizzazione è curata dall’associazione “Giocondi” e per l’occasione saranno coinvolti più di 80 figuranti, i quali interpreteranno le scene salienti della nascita del Redentore. Il percorso, che partirà dal Madrinato San Placido, permetterà ai visitatori di immergersi in un vero e proprio viaggio nel tempo tra corti, frantoi ipogei e antichi palazzi, per poi concludersi con la scena finale della natività sull’altare della Basilica di San Mauro.

L’evento organizzato dal settore cultura e realizzato con il contributo di città metropolitana di Napoli, è unico nel suo genere. L’Associazione Culturale Giocondi, con la pregevole regia di Luigi De Simone, ripercorrerà, con diverse scene, i momenti fondamentali del messaggio di salvezza portato dal Bambino Gesù nascente, il tutto con suggestive sceneggiature teatrali e ricche scenografie. Il presepe vivente dei Giocondi viene messo in scena da 43 anni ed è arrivato anche a Nazareth e Betlemme. Questo evento si inserisce nella più autentica tradizione napoletana, unendo arte e fede in un’esperienza unica. Tra le diverse scene teatrali, una sarà dedicata anche a San Francesco d’Assisi, che ottocento anni fa, nel 1223, ideava il primo presepe vivente nel piccolo paesino montano di Greccio per rivedere con gli occhi le difficoltà affrontate dal neonato Gesù.

“Quest’anno abbiamo voluto riproporre il presepe vivente negli antichi palazzi del centro storico di Largo San Mauro che, per l’occasione, si animeranno con scene presepiali. La popolazione potrà immedesimarsi in un percorso teatrale ripercorrendo i fatti dell’epoca e rivivendo anche una scena legata al presepe di Greccio. Siamo sicuri che questa rappresentazione teatrale sarà apprezzata da molti e crediamo che rafforzerà il senso di comunità della città di Casoria” ha dichiarato l’assessore alla cultura Vincenzo Russo.

“Viviamo la nostra Città a cominciare dagli eventi natalizi previsti fino al 6 gennaio per tenere viva la partecipazione popolare alle nostre tradizioni e lo spirito di aggregazione di queste festività” chiosa il sindaco Raffaele Bene.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments