NAPOLI – Avvicinare l’Economia allo spettatore, renderla fruibile e comprensibile. Soprattutto, però, sviluppare uno spirito critico, scevro da ideologia, rispetto agli scenari internazionali e nazionali, nel loro impatto sul Mezzogiorno d’Italia: è questo l’obiettivo di Luigi Snichelotto, imprenditore e giornalista di origini napoletane, insignito del prestigioso Premio “Campania Terra Felix”, iniziativa dell’Associazione della Stampa campana “Giornalisti Flegrei” e del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. A Pozzuoli la cerimonia di premiazione, durante la quale è intervenuto Snichelotto, Presidente “AssoMiMe – Associazione Mezzogiorno Italia Mediterraneo Europa”, imprenditore di lungo corso del comparto turistico, in cui ha ricoperto nel tempo vari incarichi, tra i quali quelli di Presidente dell’Ente Bilaterale del Turismo Campano Napoli, Componente della Giunta Nazionale di Presidenza, del direttivo nazionale e Presidente Regionale Campania FIPE / Confcommercio.

Il conferimento, assegnato per il settore “Giornalismo Televisivo” premia il programma Tv e la rubrica di approfondimento settimanale radiofonica condotta da Luigi Snichelotto sui temi dell’economia, con particolare attenzione ai contesti meridionali, alle politiche del Mezzogiorno e al marketing turistico.

Un’analisi dettagliata e realistica delle ultime notizie di cronaca, con ampie digressioni su industria, servizi, consumi, lavoro, export, spesa dei Fondi Ue, mercati e storie d’impresa, in un dialogo denso per permettere allo spettatore di orientarsi in un sistema complesso.

«Sono molto onorato ed orgoglioso di un premio assolutamente inaspettato. Questo accade quando le cose si fanno con passione – afferma Luigi Snichelotto – Ringrazio le emittenti televisive e radiofoniche che hanno sostenuto e creduto in questa idea di programma. Per cui dedico questo risultato a tutto il team di produzione. La finalità è sensibilizzare l’audience a una riflessione rispetto al contesto e alle proiezioni future. Ringrazio gli organizzatori del Premio, che ci spinge a fare ancora meglio».

«La notizia deve raggiungere tutti, ovunque, ma raccoglierla e restituirla al lettore affinché la comprenda e ne comprenda il contesto in cui accade è affaire da giornalista. Tale impegno, sempre più svilito e faticosamente riconosciuto, è ciò che noi, invece, intendiamo promuovere e valorizzare – afferma Claudio Ciotola, presidente dell’Associazione della Stampa campana “Giornalisti Flegrei”, nel descrivere il ruolo dell’informazione – Il Premio è anche occasione per far scoprire al pubblico tutto il territorio campano. A testimonianza della forza divulgativa, l’aver ottenuto l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero Cultura e dell’Istruzione».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments