In un mondo sempre più caratterizzato dall’uso di internet, la protezione e la sicurezza informatica sono fondamentali. Dalle aziende agli enti pubblici, passando per cittadini ed istituzioni, tutti possono essere vittime di un attacco cyber, motivo per cui è sempre più importante adottare delle contromisure per difendersi e per reagire ad ogni tipo di emergenza informatica.

Attacchi informatici: cosa sta accadendo nel mondo dello sport

Negli ultimi tre anni, gli hacker hanno esteso i loro attacchi ancora di più, coinvolgendo sempre più aziende e più settori. Anche lo sport si è trovato sotto attacco, motivo per cui le società sportive di tutto il mondo hanno adottato – e stanno adottando – delle misure per contrastare le violazioni, puntando sulla prevenzione di frodi e furti di dati sia con un’educazione dell’utente in tema di sicurezza che con la collaborazione di esperti di cybersecurity.

Tra gli attacchi più recenti, basti pensare a quello subito pochi mesi fa dalla casa automobilistica Ferrari, già colpita dagli hacker nell’ottobre del 2022. Due attacchi ravvicinati, seguiti dal furto di dati degli utenti e dalla successiva richiesta di riscatto, non pagato però dalla società con sede a Maranello.

Tuttavia, il brand del cavallino rampante non è il solo ad avere vissuto un’esperienza simile. Qualche anno prima, il 20 novembre 2020, anche il Manchester United ha subito infatti un tentativo di furto di informazioni, per fortuna sventato in tempo grazie all’uso di strumentazioni di ultima generazione.

Le mosse per contrastare i tentativi di hackeraggio

Come dimostrano Ferrari e Manchester United, il mondo dello sport è diventato quindi uno dei bersagli prediletti degli hacker: tra malware, ransomware, furto e modifica delle informazioni inserite sugli spazi web, pubblicazione abusiva di post sui social, spionaggio, compromissione dei dispositivi informatici, sono innumerevoli i pericoli dai quali le aziende sportive devono proteggere se stesse e i propri utenti, motivo per cui moltissime si stanno affidando a società specializzate in protezione di dati, spesso usate anche come sponsor hi-tech.

Oltre a questo, per proteggersi e per difendere i propri tesserati, molte società hanno dato loro consigli per tutelarsi e prevenire situazioni spiacevoli: è questo il caso della federcalcio australiana, che nel 2018, in occasione dei mondiali di calcio in Russia, aveva imposto a giocatori e staff di usare solo le connessioni internet personali, senza connettersi quindi alle reti wi-fi pubbliche o a quelle dell’albergo.

Tra gli altri consigli anche installare un buon antivirus, che previene e rimuove le infezioni, aggiornare frequentemente i dispositivi, così da correggere eventuali vulnerabilità, usare password sicure e utilizzare una Virtual Private Network, che permette di crittografare il proprio traffico così da rendere indecifrabili i dati scambiati. Le proposte di questo servizio sul mercato sono moltissime, tutte con caratteristiche e prezzi diversi, ma per scegliere tra le migliori vpn viene in aiuto la classifica di HTML.it. Consultandola si potrà avere a colpo d’occhio una panoramica completa delle offerte più convenienti e la scelta sarà facilitata.

Frodi via web, l’importanza di tutelarsi

Essere informati sui rischi legati alla navigazione su Internet – soprattutto in termini di trasmissione, conservazione e ricezione di informazioni – è utile non solo alle aziende e alle Pubbliche Amministrazioni, ma anche ai privati cittadini. Questi ultimi, infatti, rappresentano la categoria più vulnerabile e necessitano di istruzioni in merito all’adozione di contromisure e strategie di prevenzione.

Dal momento che ormai l’impiego dei dispositivi digitali permea molti aspetti della vita quotidiana, proteggersi contro frodi, violazioni della privacy e attacchi informatici è infatti fondamentale. Per evitare accessi e divulgazione non autorizzata di dati, gli internauti possono ricorrere a firme digitali, badge biometrici e autenticazione a due fattori, unitamente ai consigli già citati in precedenza, validi sia per le aziende che per tutti i cittadini.

 

 

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments