NAPOLI – Oltre tremila studenti in cinque giorni. Si chiude oggi con il record di partecipazione l’Open Weeek 2024 dell’Università Suor Orsola Benincasa, il tradizionale appuntamento con l’orientamento alla scelta dell’Università che l’Ateneo napoletano ha ‘brevettato’ ormai da ben 18 anni. Un successo crescente dovuto alle modalità innovative del suo svolgimento (come le ‘pillole’ di lezioni sugli argomenti più attuali: dall’intelligenza artificiale alla sostenibilità economica ed ambientale) ma anche e soprattutto alla presenza di simulazioni guidate ai test d’ingresso per l’iscrizione al prossimo anno accademico. Un’occasione molto formativa perché anche quest’anno l’Università Suor Orsola Benincasa sarà il primo Ateneo del Mezzogiorno ad avviare le prove selettive per l’immatricolazione all’anno accademico 2024-25.

Si parte il 14 marzo con quattro diverse sessioni giornaliere di test e con una procedura interamente telematica di prenotazione (info e bando in primo piano su www.unisob.na.it) che consente di scegliere giorno ed orario (anche pomeridiano) in cui sostenere il test. Quattro i corsi di laurea coinvolti: il corso di laurea triennale in Economia aziendale, che dal 2016 è il primo in Italia specificamente dedicato alla Green Economy, il corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione, il corso di laurea triennale in Scienze e tecniche di psicologia cognitiva e il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza, l’unico a numero programmato nel Mezzogiorno (aperto soltanto a 150 allievi all’anno) nel settore degli studi giuridici.

“Informarsi, valutare, testare, magari riprovare e poi scegliere in modo consapevole”. Questa la collaudata ‘filiera’ del sistema di orientamento dell’Università Suor Orsola Benincasa ricostruita dal Rettore Lucio d’Alessandro, che ricorda come al Suor Orsola i test d’ingresso siano completamente gratuiti e come per chi non dovesse superare il test o per chi volesse provarlo solo più avanti ci saranno altre due sessioni già calendarizzate (dal 15 al 18 luglio e dal 16 al 23 settembre). “Prevedere il numero programmato per quasi tutti i nostri corsi di laurea – sottolinea il Rettore – anche laddove non è ministerialmente imposto è uno dei ‘marchi di fabbrica’ del nostro sistema didattico che vuole essere ‘sartoriale’ perché cucito, anche in divenire, sulle esigenze di ogni singolo studente. Soltanto grazie a questi numeri ‘a misura di studente’ insieme con i nostri docenti, i nostri tutor e il nostro personale tecnico-amministrativo riusciamo a prenderci cura di ogni nostro singolo allievo sin dal momento in cui va orientato alla scelta universitaria ed anche dopo che si è laureato, quando il nostro Ufficio di Job Placement lo segue individualmente in uno dei momenti più importanti della sua vita: lo sbocco occupazionale”. Un sistema didattico, quello del Suor Orsola, che negli ultimi anni è stato ripetutamente premiato dalle classifiche nazionali AlmaLaurea sull’efficacia della laurea rispetto alla sua spendibilità nel mercato del lavoro.

Dal 27 Marzo al via le immatricolazioni ai corsi di laurea ad accesso libero ed a Settembre test d’ingresso anche per Scienze della Formazione Primaria e Restauro dei Beni Culturali

Dal 27 marzo al Suor Orsola saranno aperte le immatricolazioni ai tre corsi di laurea triennale ad accesso libero (Lingue e culture moderne, Scienze dei beni culturali: turismo, arte e archeologia e Scienze dell’educazione).  Dal 1 aprile sarà la volta della partenza delle immatricolazioni ai sette corsi di laurea magistrali ad accesso libero (Comunicazione pubblica e d’impresa, Consulenza pedagogica, Digital Humanities per le materie letterarie ed i beni culturali, Economia, Management e Sostenibilità, Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, Programmazione, amministrazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali e Psicologia: risorse umane, ergonomia cognitiva, neuroscienze cognitive).

Soltanto a Settembre, con data nazionale unica che sarà comunicata dal Ministero dell’Università e della Ricerca nei prossimi mesi, ci sarà, invece, il test d’ingresso per l’iscrizione al Corso di Laurea magistrale in Scienze della Formazione Primaria, direttamente abilitante all’insegnamento nella scuola per l’infanzia e nella scuola primaria, per il quale il Suor Orsola è al primo posto in Italia per numero di posti disponibili (545 posti lo scorso anno). Ultimo appuntamento con i test d’ingresso al Suor Orsola sarà quello dal 24 al 26 settembre con le tre giornate dedicate alla selezione per l’accesso al Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei beni culturali, uno dei pochi in Italia direttamente abilitante all’esercizio della professione del restauratore.

 

Orientare i nostri ragazzi, dar loro strumenti utili a progettare il futuro è forse una delle azioni più concrete anche in termini di “coesione” del Paese. L’orientamento è un imperativo e insieme un servizio, volano di sviluppo del territorio ma soprattutto un antidoto al disagio, di più allo spaesamento che ormai coinvolge un numero preoccupante di giovani tra i 15 e i 25 anni”. Così Paola Villani, direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche e delegato del Rettore all’Orientamento sottolinea l’importanza dell’impegno del Suor Orsola nel settore dei servizi di orientamento agli student. Un settore nel quale proprio nei prossimi giorni docenti ed esperti Unisob faranno partire anche la seconda edizione del progetto di “Orientamento attivo nella transizione scuola-università” finanziato dall’Unione Europea – NextGenerationEU nell’ambito del PNRR (info su www.unisob.na.it/sot).

 

Info

Servizio di Orientamento e Tutorato di Ateneo

tel. 081-2522350 orientamento@unisob.na.it

www.unisob.na.it/iscrizioni

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments