NAPOLI – Non solo Gaza e Kiev.

Attualmente nel mondo ci sono ben 59 guerre.

Dall’Afghanistan, alla Libia, alla Palestina, alla Nigeria, sono molte le popolazioni del mondo per cui il conflitto è la tragica normalità.

Parte da Napoli, da sempre città di pace e inclusione un messaggio di di cessate il fuoco.

La diplomazia come arma per fermare le guerre al centro dell’interclub organizzato all’Hoetl Cappuccini dal club Napoli Est (presieduto da Angelo Coviello), Napoli Sud Ovest (presieduto da Peppe Ventrella) e Napoli Ovest (presieduto da Vera Gallo).

A tratteggiare il difficile e complicato scenario internazionale l’ambasciatore Terracciano già Ambasciatore Italiano a Madrid, Londra e Mosca.

La pace come obiettivo da perseguire con ogni strumento, tra questi la divulgazione e la diplomazia. Ospiti dell’interclub numerosi consoli tra loro Anna Ceppaluni console della Malesia a Napoli e Maurizio di Stefano console onorario del Cile,

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments