SORRENTO – Rendere la Penisola sorrentina Covid Free entro luglio: E’ questo l’obiettivo che si sono posti i sindaci della Costiera sorrentina e i responsabili dell’Asl Na3 Sud. Per farlo ipotizzano di vaccinare gli abitanti della Penisola anche di notte.

Un’ipotesi che trova d’accordo tutti i sindaci dei sei comuni, da Vico Equense a Massa Lubrense. Vincenzo Iaccarino, primo cittadino di Piano di Sorrento si è detto favorevole a mettere a disposizione Villa Fondi anche nelle ore notturne. Qui è stata allestita, a spese dei quattro comuni: Sorrento, Sant’Agnello, Piano di Sorrento e Meta, l’unità vaccinale con 4 postazioni. Ad aiutare i medici e gli infermieri, il personale dei vigili urbani e quello della protezione civile.

A chiarire la situazione è il direttore dell’Asl Na3 Sud, Gennaro Sosto “Anche noi siamo disponibili, ma tutto dipende dalle dosi vaccinali in arrivo e dal numero del personale medico e infermieristico in attività . Attualmente i medici di base stanno prestando la loro opera a Villa Fondi e non solo.

L’Asl è disposta a pagare il suo personale, ma occorre che anche medici e infermieri in pensione prestino la loro opera, con retribuzione, per incrementare il numero dei vaccinati in poco tempo.” Il direttore Gennaro Sosto pensa in positivo e dà come ordine di arrivo, in base alle notizie fornitegli dalle autorità preposte, l’arrivo di un numero consistente di vaccini tra un 20 massimo 30 giorni. “Noi stiamo lavorando per far vaccinare tutti nel meno tempo possibile” conferma anche il sindaco di Sorrento Massimo Coppola “è il nostro primario obiettivo, perché la Costiera sorrentina vive di turismo. Perché la salute dei nostri cittadini è un bene primario.” I dati per raggiungere questi risultati entro luglio in penisola sorrentina danno almeno 500 vaccinati al giorno e un rifornimento di 15 mila vaccini al mese.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments