NAPOLI – Il turismo in Campania cresce tumultuosamente, ma la sostenibilità ambientale degli alberghi resta  drammaticamente indietro. E’ questo uno dei temi che saranno al centro della tavola rotonda “Eco-prassi motore di sviluppo per il settore alberghiero” che si svolgerà domani, giovedì 16 febbraio alle 14.30 all’Agorà Morelli di Napoli e che segna un’ulteriore tappa di avvicinamento alla X edizione di EnergyMed, il salone dell’energia e dell’ambiente, che si svolgerà dal 30 marzo alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Dai dati dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) emerge che la Campania non ha nessun albergo a cui è stata rilasciata la certificazione Ecolabel, un marchio di qualità attribuito proprio dall’ente statale in base a una serie di criteri come la gestione energetica e sulla consapevolezza degli addetti sul tema ambientale, ma anche sulla gestione dell’acqua, dei rifiuti e delle acque reflue e che nella Decisione (UE) 2017/175 della Commissione del 25 gennaio 2017 ha aggiornato i criteri per l’assegnazione del marchio ecologico alle strutture ricettive. Le Regioni virtuose sono il Trentino (con 60 alberghi ecocompatibili) e la Puglia che ha 44 strutture che hanno la certificazione. La Campania è a zero, ultima in Italia insieme a Calabria e Molise, ma con un turismo molto più forte rispetto alle altre due Regioni maglia nera.  Il 2017 dovrà quindi essere l’anno della svolta: l’anno appena iniziato è stato designato dall’Onu come anno internazionale del turismo sostenibile e tutti saranno chiamati a puntare a un cambiamento nelle politiche, nelle pratiche commerciali e nel comportamento più sostenibile dei turisti. A discuterne nella tavola rotonda di domani all’Agorà Morelli, saranno Gaetano Daniele, assessore al turismo e cultura del Comune di Napoli; Riccardo Festa, membro dello staff operativo dell’assessorato alle politiche energetiche del Comune di Napoli; Giancarlo Carriero, presidente della sezione turismo dell’Unione Industriali di Napoli Antonio Izzo, presidente di Federalberghi Napoli; Giuseppe Bussetti, presidente dell’associazione campana direttori d’albergo.A seguire ci sarà il workshop  sulle ecoprassi nel settore alberghiero a cui parteciperanno: Pia Pietrangeli, della direzione generale del turismo del Mibact; Andrea Morandini, pr manager di Accor Hotel; Clizia L’Abbate, country manager Italia di Momondo; Michele Buonomo, direttore di Legambiente Campania; Antonino Esposito, dell’associazione Turismo Sostenibile Hotel Rifiuti Zero; Michele Macaluso, direttore di Anea. La giornata si chiuderà con le pratiche ecosostenibili per le strutture ricettive illustrate da Francesco Carpentieri, direttore generale di Clintex, Aldo Sutter, amministratore delegato di Sutter, Alessandro Sironi, direttore vendite di Lucart.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments