NAPOLI – Napoli, a Scampia nasce ‘Revergen’, il primo studio di registrazione completamente gratuito per giovani talenti. Santovito (promotore di Revergen): “Vogliamo offrire un’alternativa a tutti quei ragazzi che vengono assorbiti dalla quotidianità di una vita spesso ai limiti della legalità”. Borrelli e Simioli: “Bell’esempio di giovani che si rimboccano le maniche e lottano per un futuro migliore lontani dalla strada e dalla criminalità”.

Un progetto costruito dai giovani e pensato per i giovani, per offrire loro delle scelte di vita alternative al mondo della strada. È ciò che sta nascendo a Scampia, quartiere dell’area nord di Napoli, spesso, troppo spesso, al centro delle cronache per vicende di criminalità e degrado. Si chiama ‘Reverge’, nato un ‘idea di Giuseppe Livio Crisci, 24 anni, fotografo e videomaker, e portato avanti con il collega 18enne Riccardo Santovito, e si propone di aiutare aspiranti artisti e talenti, in assenza di mezzi economici, consentendo loro di registrare la propria musica in uno studio professionale, a titolo totalmente gratuito. Inoltre, i giovani talenti possono scegliere se realizzare in alternativa un videoclip musicale per la loro canzone, girato dagli stessi fondatori.

“Stiamo creando uno studio di registrazione no profit nelle Vele di Scampia –spiega Riccardo Santovito (“RSProduction”) promotore di ‘Revergen’ insieme a Giuseppe Livio Crisci (in arte “MisterCrisci”) – per offrire ai giovani l’opportunità di registrare in modo gratuito la loro musica, e per le migliori proposte siamo pronti a registrare un videoclip. Abbiamo deciso di investire qui per dare la possibilità ai giovani di coltivare la loro passione come alternativa alla strada. Tra una settimana saremo pronti. Abbiamo già raccolto una decina di adesione di ragazzi che ci hanno contattato. Era quello che volevano. Metteremo a loro disposizione anche un produttore, Antonio Arnone (Lil Tony), che ci sta già dando una grossa mano”.

“Il progetto ‘Revergen’ che sta nascendo a Scampia è un bell’esempio di giovani che si rimboccano le maniche e lottano per un futuro migliore lontani dalla strada e dalla criminalità. Una boccata d’ossigeno in una città come Napoli che, evidentemente, è ricca di ragazzi che hanno idee, passioni, voglia di cambiare le cose e sono pronti a prendersi da soli l’opportunità per realizzare i loro sogni lontani dalla strada e dalla criminalità. L’impegno delle istituzioni, ma anche quello di chiunque possa contribuire alla migliore riuscita di questo progetto, deve essere proprio quello di sostenere questi ragazzi con ogni mezzo possibile.”. Questo il commento del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli e del conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli che invitano tutti coloro che vogliono contribuire al progetto a contattare i promotori sulla pagina Instagram Revergen oppure all’indirizzo revergenlab@gmail.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments