NAPOLI – Il Teatro di San Carlo lancia “Munaciello – The San Carlo Theatre Adventure” il primo videogame dedicato al Lirico di Napoli che mira a coinvolgere sempre di più i giovani e ad avvicinarli al mondo del teatro e dell’opera attraverso il gaming.

Nato in collaborazione con Stranogene srl, “Munaciello” è un gioco per smartphone e tablet, sia Apple che Android e potrà essere scaricato gratuitamente a partire da venerdì 24 novembre 2023.

Ispirato ai videogame degli anni ’80, “Munaciello – The San Carlo Theatre Adventure” è suddiviso in quattro “mondi” di 5 livelli ciascuno all’interno dei quali il protagonista di questa avventura, ovvero Faustino, si imbatterà in personaggi realmente legati alla storia del teatro tra cui: Carlo III di Borbone, Domenico Barbaja, Gioachino Rossini, Fanny Tacchinardi e Gaetano Donizetti.

 

Sinossi

Il personaggio protagonista del gioco, detto appunto “Munaciello”, è in realtà Faustino, un giovane orfano del conservatorio, morto a Napoli nel 19esimo secolo che si sveglia sotto forma di fantasma all’interno del Teatro San Carlo nel 2024. Il teatro, che è una creatura senziente, gli comunica di averlo chiamato perché ha bisogno del suo aiuto: qualcuno, o qualcosa lo ha infettato, non riesce più a controllare la sua stessa architettura e non trova i suoi ricordi. Lo spiritello, che a stento riesce a controllare la sua nuova condizione fisica, il fluttuare, attraversare i muri e spostare gli oggetti con la telecinesi, si sente totalmente impreparato ad essere un eroe; inoltre, è sempre stato un bambino timido ed estremamente ansioso ma non ci sono alternative, deve aiutare il San Carlo a rimuovere le porzioni di “codice” corrotte e liberare così i suoi ricordi, seguendo le tracce del virus alla sorgente dell’infezione. Presto si accorge di non essere solo: un team di specialisti del paranormale è infatti intrappolato insieme a lui nella struttura.

Il team, che si auto paragona ai “cacciatori del cinghiale di caledonia”, si è infiltrato nel teatro sotto mentite spoglie con l’obiettivo di catturare ciò che loro pensano sia “Il poltergeist responsabile del infestazione”. Dotati di apparecchiature ad alta tecnologia: fotocamere specializzate montate su minuscoli droni automatizzati – sono in grado di scattare delle foto che effettivamente “catturano” spiriti, fantasmi e poltergeist. Faustino, che è terrorizzato dai droni e dai cacciatori, deve quindi stare attento a non entrare nel campo visivo delle fotocamere.

Dall’altro lato, il teatro è dalla sua parte: Il San Carlo, infatti, nonostante sia malato e confuso, riesce comunque a comunicare con Faustino, suggerendogli come utilizzare i suoi poteri e indicandogli la strada. In questo modo, Faustino esplora l’intero teatro, dal foyer ai palchetti al golfo mistico, liberando man mano i “ricordi”, che altro non sono che gli artisti, i musicisti e i personaggi, sia immaginari che reali.

Link per il download

iOS –> https://apps.apple.com/it/app/munaciello/id6468419467

Android –> https://play.google.com/store/apps/details?id=com.stranogene.games.munaciello

 

 

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments