NAPOLI – Napoli sarà la prima città d’Italia ad aprire uno dei 30 centri di Medicina Tradizionale Cinesi integrati con i presidii di medicina convenzionale. Lo annuncia Vincenzo Scancamarra, già Colonnello dell’Esercito Italiano, e a capo dell’associazione internazionale “L’Era della Stella Polare” che da anni è impegnata in Cina per programmi di cooperazione medico-sanitaria e universitaria con il progetto “Medici Cinesi in Italia”, patrocinato dalla Regione Campania, Comune di Napoli e istituzioni della Repubblica popolare Cinese.

“Il costituendo centro Cina-Italia di Medicina Tradizionale Cinese integrata sotto l’egida dell’associazione ed in collaborazione con   l’ASL   NA1   e l’Università   Vanvitelli della Campania – dichiara Scancamarra – è l’unico hub in Italia di Medicina Tradizionale Cinese integrato con le cure ospedaliere Occidentali e rientra nel programma di cooperazione sanitaria voluto dal Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping in visita in Italia proprio in queste ore e che prevede l’apertura di altri 29 centri gemelli nel mondo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments