cardarelli

NAPOLI-“Ero malato e siete venuti a trovarmi”. Nella giornata in cui la Chiesa Cattolica celebra il malato, in occasione della festa liturgica della Madonna di Lourdes, l’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, ha fatto visita agli ammalati e al personale sanitario dell’Ospedale Cardarelli.

Accompagnato dal direttore generale Ciro Verdoliva il pastore si è recato nel pronto soccorso e nei reparti di chirurgia d’urgenza, neochirurgia e neurologia, terapia intensiva coronarica e infine nella terapia intensiva neonatale, dove ha benedetto il nuovo ecografo di alta fascia acquistato con i proventi dell’asta di beneficenza tenutasi nel periodo di Natale. L’arcivescovo ha amministrato il sacramento del battesimo ad un bimbo ricoverato, alla presenza dei genitori e del governatore Vincenzo De Luca.La giornata si è conclusa con la celebrazione della messa insieme ai cappellani dell’ospedali, ai ministri straordinari dell’eucaristia e ai laici camilliani, durante la quale è stata benedetta la statua di San Camillo de Lellis, fondatore dell’Ordine che ha come sua vocazione la cura delle persone malate.De Luca, rifacendosi ai recenti fatti di cronaca, ha ribadito l’impegno degli operatori della sanità spesso in situazioni critiche dovute alla scarsezza di fondi.

{youtube}RFNfTEoZfvc{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments