Da Napoli l’immunoterapia è la nuova speranza per i pazienti con melanoma

0

NAPOLI – Dal ponte virtuale che unisce il Vesuvio al resto del mondo.

Da qui il titolo del convegno “Immunotherapy Bridge” in programma fino a sabato a Napoli, creato dodici anni fa dall’oncologo dell’Istituto dei tumori di Napoli Pascale, Paolo Ascierto.

C’è una nuova speranza per i pazienti del melanoma a cui neanche l’immunoterapia veniva vista come un’ancora di salvezza.

Il melanoma più aggressivo, quello dell’occhio può essere trattato con risultati più che soddisfacenti con un immunoterapico di nuova generazione.

Una molecola bispecifica in grado di traghettare le cellule del sistema immunitario direttamente nel tumore.

Un vero e proprio centro d’eccellenza nel campo della dermatologia è l’Ascalesi che è diventato l’unica sede dell’Istituto dei tumori di Napoli per questo tipo di visite.

Il polo partenopeo è l’unico ospedale d’Italia provvisto di un particolare macchinario, una sorta di tac senza raggi x, per individuare i nei a rischio melanoma.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments