NAPOLI – Diabetologia, andrologia e medicina della riproduzione e della sessualità, endocrinologia, sono discipline della medicina umana strettamente interconnesse, che condividono molteplici meccanismi fisiopatologici e descrivono disordini ad eziologia multifattoriale, frequentemente associati. Sono queste le tematiche affrontate nella due giorni di congresso presieduto da Annamaria Colao con il responsabile scientifico Rosario Pivonello, le co-responsabili Chiara Graziadio, Giovanna Muscogiuri e i numerosi esperti italiani intervenuti iniziate nel corso della Giornata del diabete.
“In particolar modo, alterazioni del metabolismo glico-insulinemico, metaboliche e cardiovascolari sono altamente prevalenti in pazienti con disfunzioni gonadiche, riproduttive e sessuali, così come in pazienti affetti da patologie endocrine ipofisarie e surrenaliche, quali Acromegalia, Deficit di Ormone della Crescita e Sindrome di Cushing; d’altro canto, disordini gonadici, riproduttivi e sessuali sono altamente prevalenti in pazienti affetti da diabete e patologie endocrine ipofisarie e surrenaliche. Oltre la patologia di per sé, anche le specifiche terapie farmacologiche hanno un impatto su metabolismo, fertilità e sessualità”, ha spiegato il responsabile scientifico del congresso Rosario Pivonello.
Sono stati pertanto mostrati i più recenti dati della letteratura internazionale, che possano essere di supporto nella pratica clinica, in particolare nella gestione delle sequele metaboliche, riproduttive e sessuali. Ampio spazio è stato inoltre dedicato anche al ruolo cardine delle modifiche dello stile di vita e dell’integrazione nutraceutica.
Il programma dell’evento si è sviluppato attraverso sessioni con interventi di esperti provenienti da centri di riferimento nazionali per le patologie oggetto del congresso, che hanno presentato le più recenti evidenze diagnostico-terapeutiche e le nuove prospettive di cura trasversali a questi ambiti della medicina; il programma include inoltre dibattiti e tavole rotonde su tematiche controverse e/o multidisciplinari, con momenti di discussione plenaria e interattiva.
Il congresso era rivolto principalmente ai professionisti sanitari, in particolare andrologi, urologi, ginecologi, ostetriche, endocrinologi, diabetologi, nutrizionisti, medici di medicina interna, oncologi, psicologi/psichiatri, infermieri, medici di medicina generale e biologi, ma anche a tutti i professionisti che intendano approfondire le proprie conoscenze relativamente al legame fisiopatologico tra diabete, disfunzioni gonadiche, riproduttive e sessuali, ed endocrinopatie ipofisarie e surrenaliche, ed aggiornarsi sulle più recenti novità terapeutiche. Evento fortemente orientato alla formazione ed al coinvolgimento attivo di studenti con qualsiasi livello di istruzione superiore, che intendano integrare il proprio percorso di studi annettendo le tematiche oggetto del congresso.

Diabete: Simeone (Psdi), da Manfredi grande sensibilità “Obiettivo sensibilizzare i napoletani sulla prevenzione”

(ANSA) – NAPOLI, 14 NOV – “In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, oltre alle tante iniziative promosse dai medici diabetologi, dalle associazioni e dalle onlus di settore, presenti con stand informativi in molte piazze della città, anche su loro richiesta, il Maschio Angioino e la Fontana del Nettuno di Piazza Municipio questa sera saranno illuminati di blu. Con questa iniziativa, il sindaco Manfredi ha dimostrato grande sensibilità e particolare attenzione anche per questa patologia, che colpisce migliaia e migliaia di nostri concittadini”. E’ quanto sottolinea Nino Simeone (Psdi), Presidente della Prima commissione consiliare del Comune di Napoli. “L’obiettivo – sottolinea – è quello di sensibilizzare ancor di più i napoletani sull’importanza della prevenzione e, soprattutto, dei corretti stili di vita e vuole essere anche un invito alle Istituzioni a dedicare maggiore attenzione alla ricerca e allo studio del diabete”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments