SALERNO – “E ti porto in Africa”… L’associazione di volontariato missionaria fondata e presieduta dal salernitano Vincenzo Mallamaci, Medico Chirurgo Missionario, che da oltre 30 anni, opera nei Paesi del Centro Africa (Camerun, Costa d’Avorio, Benin, Congo, Ghana ), Marocco e Tunisia organizzando tre viaggi missionari all’anno con visite mediche e distribuzione di farmaci gratuiti nei Villaggi più poveri ed abbandonati, è pronta a ripartire per una nuova missione. I volontari dell’associazione partiranno per i paesi dell’Africa a fine mese portando con loro viveri e medicinali. E proprio per questi ultimi lanciano un appello: “Abbiamo bisogno di farmaci, soprattutto antibiotici pediatrici”.

Nello specifico si stanno raccogliendo: Amoxicillina, Bactrim, Augmentin,Ceftriaxone, Penicillina, Claritromicina, Fosfomicina, Antinfiammatori per os e fiale, Antidolorifici, Tachipirina per adulti e bambini, Antidiarroici, Cortisonici, Gastrointestinali (Buscopan, Plasil, Spamex, Pantoprazolo, Esomeprazolo), Anticostipazione (Laevolac, Mavicol), Aspirina, Lavande vaginali, Ovuli vaginali, Antimicotici, Colliri per infezioni,Parassitosi cutanee (Malathion, Permetrina, Piretine), Gentalyn beta, Travocort, Lasix, Reidratanti, Antimalarici, Antiemorragici (Tranex), Acqua Ossigenata, Vitamine, Potassio, Magnesio, Disinfettanti, Betadine, Garze sterili, Bende, Siringhe monouso, Cotone idrofilo, Bisturi monouso, Aghi e cotone sterile per suture.
Chiunque volesse aiutare i medici di “E ti porto in Africa…” può farlo contattando i numeri 3398937734 – 3314951201 – 3334902910, oppure inviare una mail all’indirizzo vmalla@virgilio.it
Il gruppo di medici missionari dell’associazione ha realizzato in questi anni un Orfanotrofio per 350 bambini in Costa d’Avorio, 25 Centri Medici con Sale Parto, una Chiesa dedicata a San Giuseppe Moscati Inoltre ha ristrutturato e gemellato con Scuole italiane molteplici Scuole primarie per i bambini poveri, centri medici di primo soccorso, ha realizzato oltre 600 pozzi per l’acqua, e segue circa 600 bambini con adozioni a distanza e numerosi giovani seminaristi in difficoltà economiche. Periodicamente invia container con beni di prima necessita’, ambulanze ed  apparecchiature elettromedicali salvavita oltre a realizzare in loco cooperative di lavoro, piantagioni di cacao, igname, jatroba ed allevamenti ovicoli che permettono alle popolazioni povere un lavoro dignitoso ed evitare l’imbarco verso le coste Europee.

L’associazione inoltre è presente, in molteplici situazioni di disagio in Italia dove opera quotidianamente con i suoi Volontari nei vari distretti Regionali di coordinamento.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments