NAPOLI – All’Azienda Ospedaliera dei Colli al via le iniziative per la settimana della donazione di organi e tessuti 2024. A partire da oggi, infatti, presso gli Ospedali Monaldi, Cotugno e CTO, il personale dello Sportello Amico Trapianti aziendale ha organizzato una settimana di appuntamenti per promuovere e sensibilizzare sul delicato tema della donazione di organi e tessuti e per raccogliere, presso appositi punti informativi, dichiarazioni di volontà alla donazione. 

Nei presidi ospedalieri, infatti, sarà possibile ricevere tutte le informazioni e, eventualmente, scegliere di compilare il modulo per diventare donatori. 

Mercoledì 10 aprile, inoltre, a partire dalle 10:30, presso l’Aula Magna dell’Ospedale Monaldi, è stata organizzata la prima edizione della manifestazione “DAI un sì alla vita”, realizzata con il contributo artistico del Maestro Mauro Maurizio Palumbo. 

Una giornata in cui i protagonisti saranno i giovani alunni degli istituti secondari di secondo grado che ascolteranno le testimonianze di pazienti e donatori per comprendere a pieno il valore della donazione di organi e tessuti. 

L’evento, condotto da Gigi e Ross, vedrà la partecipazione degli Arteteca, di Ciro Giustiniani, e i contributi video di altri artisti che, pur non potendo essere presenti, non faranno mancare il loro supporto.   

Domenica 14 aprile, Giornata nazionale della donazione di organi e tessuti, proprio per accendere ulteriormente i riflettori sulla tematica, l’Azienda Ospedaliera dei Colli si illuminerà di rosso. 

«Abbiamo scelto di parlare ai giovani, motore del mondo, per spiegare quanto la donazione di organi, di midollo, di sangue sia fondamentale per salvare vite umane. Un gesto di profondo altruismo che rappresenta la speranza di una rinascita. Quotidianamente, anche grazie alle attività dello Sportello Amico Trapianti e al lavoro del nostro personale medico, lavoriamo per promuovere la cultura del dono e per assicurare ai tanti pazienti le migliori cure possibili» è il commento di Anna Iervolino, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli. 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments