contraccetivo-medici-ospedale-640x358

NAPOLI – Non solo molti concorsi per dirigenti medici vanno ormai deserti, la stessa sorte tocca a quelli per i manager. E intanto dagli altri paesi, Germania in testa, continua lo “shopping” di professionalità nel campo della medicina per accaparrarsi giovani talenti. È questo uno spaccato di realtà emerso a latere della giornata inaugurale della XVII edizione del Master in Management Sanitario, organizzato dalla Scuola di Formazione in Management Sanitario guidata dal Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, Farmacoutilizzazione e Dermatologia, Maria Triassi. Ed è proprio la professoressa a lanciare un allarme sul salto generazionale creatosi, anche nella classe manageriale sanitaria, a causa del ventennale blocco del turnover. «I nostri corsi – spiega Maria Triassi – stanno ricevendo un numero impressionante di domande d’accesso proprio perché oggi c’è una corsa di quella fascia di giovani neolaureati e anche di quella fascia intermedia a completare la formazione necessaria per poter accedere ai concorsi. Il rischio è che ancora per qualche tempo non ci siano candidati qualificati ai ruoli, ad esempio, di direttore sanitario di presidio o direttore di struttura complessa di igiene e sanità pubblica». La Campania sconta insomma un grave gap, al quale fortunatamente si sta rispondendo con una formazione basata sulla competenza e la professionalità. La giornata inaugurale del Master, articolata in due sessioni, è stata introdotta dai saluti del Magnifico Rettore dell’Università Federico II di Napoli Gaetano Manfredi, del Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Luigi Califano, del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di NapoliVincenzo Viggiani e del Dirigente di Staff Tecnico Operativo della Direzione Generale Tutela della Salute e Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale Antonella Guida. Tra gli altri sono intervenuti Giuseppe Sabatelli, Coordinatore Centro Regionale Rischio Clinico della Regione Lazio; Maurizio Musolino, Componente Centro Regionale Rischio Clinico della Regione Lazio; Marcello Pezzella, Referente SIMES e Rischio Clinico per la Regione Campania. L’incontro è stato anche occasione per presentare il libro “Il valore delle competenze e il confronto delle esperienze: conversazioni di management sanitario”, il nuovo volume della collana “Il Management in Sanità”, che raccoglie le tesi progettuali dei discenti del corso e i contributi di autori del mondo della sanità, della comunicazione e dell’innovazione tecnologica sulle più attuali tematiche emergenti nell’area della salute e della medicina.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments