NAPOLI – “Ammontano a 210 milioni di euro le risorse approvate nel corso della seduta della Giunta Regionale per il settore forestale. Si tratta di risorse contenute nel Documento Esecutivo di Programmazione Forestale (DEPF) per il triennio 2024-2026, che definisce in materia forestale le azioni prioritarie di intervento, gli obiettivi, le risorse, gli Enti delegati responsabili dell’attuazione degli interventi, gli indicatori di attuazione e di risultato da impiegarsi a fini di monitoraggio e controllo”

Lo ha annunciato Nicola Caputo Assessore all’Agricoltura della Regione Campania a margine dell’ultima riunione di Giunta che ha approvato il Documento Esecutivo di Programmazione Forestale.

“Si è data continuità al processo di profondo rinnovamento del settore iniziato negli anni scorsi che ha consentito di raggiungere risultati determinanti per la tutela delle foreste regionali, la prevenzione dei dissesti idrogeologici e degli incendi boschivi. – spiega l’Assessore Nicola Caputo – Le comunità montane, le amministrazioni provinciali e la Città metropolitana di Napoli sono state messe nelle migliori condizioni per assicurare l’esecuzione dei relativi interventi delegati dall’amministrazione regionale. Si è provveduto, entro il mese di dicembre, a soddisfare tutte le richieste di liquidazione delle risorse necessarie, come formulate dagli Enti delegati, per un importo di oltre 119 milioni di euro”.

“Inoltre, – spiega ancora l’Assessore Nicola Caputo – la riorganizzazione degli uffici tecnici regionali, che hanno operato in stretta sinergia con i corrispondenti uffici degli Enti delegati ha consentito di vincere la sfida dell’efficienza e azzerare tutti gli arretrati stipendiali degli operai idraulico forestali. È un risultato unico, mai raggiunto in precedenza. Si è voluto sostenere anche il rinnovamento del parco macchine operatrici degli Enti delegati. Sono 10 i milioni di euro messi a disposizione e interamente liquidati agli Enti delegati per l’acquisto di ruspe, trattori, camion, macchine operatrici speciali funzionali alla realizzazione degli interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico”.

“Grande attenzione non solo all’erogazione delle risorse economiche ma anche alla tutela degli operai idraulico forestali. La Giunta Regionale della Campania nel settembre 2023 ha approvato il rinnovo del Contratto integrativo regionale di lavoro 2022 – 2025 per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale. Si è già in fase avanzata di approvazione del Piano forestale generale, strumento che darà il definitivo assetto al settore forestale regionale e si interverrà sulla definizione della forza lavoro necessaria a sostenere quello che resta uno sforzo titanico perché le foreste della Campania, estese per 500mila ettari, ricoprono il 36 % del territorio Regionale”.

“Le Foreste non sono più un “problema” – conclude l’Assessore regionale Nicola Caputo – ma una straordinaria risorsa per lo sviluppo. Ecco perché l’Amministrazione regionale ha messo le politiche forestali al centro della sua agenda politica. Si vuole generare sviluppo e occupazione, in particolare nelle aree interne a rischio di desertificazione senza dimenticare la difficile lotta al cambiamento climatico. Una grande rivoluzione per il settore avviata anche grazie all’impulso del Presidente De Luca”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments