NAPOLI – Un altro passo verso la normalità.

Dal 22 giugno basta mascherine obbligatorie all’aperto.

Ad annunciarlo il governatore Vincenzo De Luca. L’obbligo della mascherina resta solo nei luoghi chiusi, resta facoltativo invece l’utilizzo per strada.

Nel corso della rituale conferenza stampa il governatore ha poi annunciato la riapertura delle sale bingo, delle sale scommesse, delle discoteche per ristorazione e bar, no ballo.

“Apriamo attività di spettacolo all’aperto anche con più di 1000 spettatori e in locali chiusi avremo gradazione in base a capienza”.

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha poi attaccato il Governo definendo una “vergogna istituzionale” il fatto che non si sia ancora decisa la data per le elezioni regionali e per quelle comunali”.

“Hanno paura di andare a votare”, dice durante la consueta diretta Facebook e sottolinea:

“E’ uno scandalo, non ci sono parole sul livello di irresponsabilità e cialtroneria del mondo politico”. “Si aprono le palestre, i campi di calcio, i mercati, le discoteche ma l’unica cosa che si potrebbe fare in piena tranquillità, e cioè l’esercizio del voto, non lo consentono -aggiunge – le forze politiche hanno paura e il governo non dice nulla. M5S vuole menarla per le lunghe, la Lega, e Fdi sono contrari e così andremo a votare a settembre”.

“Hanno deciso di calpestare il mondo della scuola, si apre e poi si richiude per le elezioni – conclude – le forze politiche se ne infischiano del mondo della scuola”. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments