NAPOLI – Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche giovanili ed il servizio civile universale il progetto del Comune di Napoli “Juke Book: diamo voce ai libri!”
Il progetto “Juke Book: diamo voce ai libri!” promosso dall’Assessorato alle Politiche giovanili e al Lavoro è stato finanziato con 120.000 euro nell’ambito dell’Avviso pubblico “Giovani in biblioteca 2022” pubblicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le politiche giovanili ed il servizio civile universale. L’avviso era finalizzato a finanziare  progetti che potenziassero l’offerta di servizi innovativi all’interno delle biblioteche pubbliche, intercettando un target di giovani compresi tra i 14 ed i 35 anni.
Il progetto presentato dall’Amministrazione comunale si propone di potenziare i servizi offerti dalla Mediateca “Santa Sofia”, rientrante nella rete dei centri giovanili curati dall’Assessorato ai giovani, nel cuore della Municipalità 4 in Via S. Sofia, gestita in partenariato con l’Associazione di promozione sociale “ARTICOLO 45”, che è anche partner del progetto.

La Mediateca ospita un vastissimo patrimonio audiovisivo (film, documentari, cortometraggi), una biblioteca di cinema e di letteratura legata al cinema, e una fonoteca, che rende fruibili, a titolo gratuito, nella forma del prestito e/o della visione, della consultazione, dell’ascolto in sede; organizza e promuove iniziative culturali e formative in campo cinematografico e non solo.

La biblioteca del centro si compone di 5.000 libri tematizzati su cinema e comunicazione: saggi, manuali, cataloghi, dizionari, monografie, riviste. Sono presenti, inoltre, una sezione dedicata alla letteratura e al teatro, una sezione di poesia, la sezione sull’arte e un’ampia raccolta di narrativa, classica e soprattutto contemporanea. In particolare, il progetto “Juke Book: diamo voce ai libri!” prevede:
–    il potenziamento delle attività già in essere (tutela e gestione del patrimonio audiovisivo e librario conservato nella Mediateca, ivi compreso il prestito dello stesso; consulenza e informazione bibliografica, ecc.);
–    laboratori di lettura e scrittura creativa;
–    laboratorio artistico incentrato, vista la specificità del luogo e la vocazione dello stesso, sulla cinematografia con la realizzazione di una masterclass che preveda la lettura, lo studio di testi sulla cinematografia con la realizzazione di un’esperienza con professionisti del settore, ma anche la realizzazione di rappresentazioni teatrali del target;
–    laboratori di realizzazione di audio book.
“Le biblioteche rappresentano un  luogo di incontro e di scambio culturale fondamentale per la realtà giovanile del nostro territorio – spiega l’Assessora ai Giovani, Chiara Marciani- Per questo vogliamo cogliere l’importante opportunità data dall’Avviso “Giovani in biblioteca” per rendere gli spazi della Mediateca più inclusivi, attrattivi, innovativi e accessibili, proponendo nuove offerte culturali e  nuove iniziative volte all’incontro e alla socializzazione  dei giovani, affinché diventi sempre più uno spazio di aggregazione giovanile della nostra Città” .

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments