piazza-municipio-napoli-comune

NAPOLI – Gli studenti diventano protagonisti dello sviluppo della città con il loro contributo concreto. Il Comune di Napoli ha approvato il progetto “Competenze per la città”, elaborato sulla base di un protocollo di intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale, definendo un catalogo di percorsi che spaziano in diversi ambiti: dalla tutela del territorio ai beni culturali, dalle politiche per l’infanzia e l’adolescenza al turismo, fino all’utilizzo dei beni confiscati.

Ogni istituto scolastico superiore di Napoli potrà aderire, scegliendo il programma di maggior interesse. Gli studenti verranno inseriti nei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO) attivati presso i servizi comunali coinvolti nel progetto. In questo modo i ragazzi potranno confrontarsi direttamente con il mondo del lavoro e, in particolare, con l’attività che si svolge all’interno di una grande organizzazione come l’Amministrazione pubblica. Allo stesso tempo potranno fornire il proprio contributo ai processi decisionali che portano a definire gli interventi da realizzare in città e, approcciandosi con ambiti disciplinari diversi, gli studenti avranno ulteriori opportunità per decidere verso in quale ambito di studio o lavoro orientarsi. Il catalogo dei percorsi attivati dal Comune di Napoli sarà disponibile sul sito internet dell’ente.

“Competenze per la Città – spiega l’assessora all’Istruzione Maura Striano – ha come obiettivo lo sviluppo di capacità e competenze di cittadinanza attiva e la promozione della partecipazione degli studenti delle scuole secondarie ai processi di rigenerazione e di sviluppo della città. È un obiettivo importante, che consente di mobilitare e valorizzare la creatività e le energie positive dei giovani per renderli sempre più consapevoli di sé e del mondo che li circonda e del proprio potenziale”.

“Il Comune di Napoli – sottolinea l’assessora ai Giovani e al Lavoro Chiara Marciani – mette a disposizione delle scuole superiori del territorio percorsi progettuali che consentano agli studenti di sperimentare un contesto di lavoro articolato, favorendo così una scelta più consapevole del proprio futuro lavorativo. I percorsi, che coinvolgono tanti uffici comunali, daranno la possibilità agli studenti di sperimentare la complessità di questa grande organizzazione”.

“La stipula del protocollo di intesa tra il Comune di Napoli e l’Ufficio scolastico regionale per la Campania – afferma il direttore dell’Usr Ettore Acerra – si inserisce in modo organico nell’attuazione delle linee guida nazionali per l’Orientamento e mette a disposizione degli studenti esperienze e conoscenze proprie dell’ambito comunale. La didattica orientativa, inoltre, rappresenta uno strumento efficace nella prevenzione della dispersione scolastica e delle fragilità educative”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments