CONSIGLIO COMUNALE

NAPOLI – L’Aula ha concluso i suoi lavori dopo l’esame e il via libera a numerosi atti deliberativi, alcuni dei quali emendati. Rinviati alla prossima seduta due ordini del giorno, mentre è stato approvato all’unanimità quello per il ripristino del diritto internazionale umanitario nella Striscia di Gaza.

Presieduta dal vice presidente Frezza e poi dal presidente Fucito, la seduta è proseguita con l’iilustrazione da parte dell’assessora all’Istruzione Palmieri della prima delibera all’ordine dei lavori, (Ratifica delibera di G.C. n. 227 del 24.05.2018 : con i poteri del Consiglio, variazione del Bilancio di previsione 2018/2020 annualità 2018 e 2019 relativa agli stanziamenti dei capitoli di entrata e di spesa – Finanziamento “Piano di Azione e Coesione” – Infanzia – II° Riparto).

L’atto è stato approvato all’unanimità. La seconda delibera (Ratifica Delibera di G.C. n. 259/2018 : con i poteri del Consiglio variazione al bilancio di previsione 2018/2020, esercizi 2019 e 2020, per l’istituzione di nuovi capitoli di entrata e di spesa derivanti da finanziamento di € 210.500.000 attribuito al Comune di Napoli dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, destinato alla tratta Mostra – Arsenale – Deposito officina Arsenale 2° fase della linea 6 della metropolitana di Napoli), illustrata dall’assessore Calabrese, è stata anch’essa approvata all’unanimità.
Stessa modalità di approvazione per il terzo atto deliberativo, sempre illustrato dall’assessore Calabrese, (Ratifica Delibera di G.C. n. 264/2018 con i poteri del Consiglio variazione al bilancio di previsione 2018/2020, esercizi 2018 / 2019 e 2020, per l’istituzione di nuovi capitoli di entrata e di spesa derivanti da finanziamenti attribuiti al Comune di Napoli dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, destinati ad interventi afferenti la linea 1 della metropolitana di Napoli).

La delibera 273/2018, sempre di ratifica, sulla fornitura parzialmente gratuita dei libri di testo per il prossimo anno scolastico, mediante il sistema delle cedole librarie da spendere presso cartolibrerie accreditate, agli studenti delle scuole secondarie rientranti in particolari condizioni economiche, è stata illustrata dall’assessora Palmieri, che ha sottolineato come l’atto del Comune anticipa i tempi della Regione, ed è stata approvata all’unanimità.

Si è quindi passati all’esame della Delibera di ratifica 278/2018 sul finanziamento Urbact III del’Unione Europea, illustrata dall’assessore Piscopo, che vede la città di Napoli capofila del progetto con altre città, che è stata poi approvata all’unanimità.

Ancora l’assessore Piscopo ha introdotto i contenuti della delibera di ratifica 279/2018 (di variazione al bilancio di previsione per l’applicazione di quote di avanzo vincolato di amministrazione relativo a esercizi precedenti 2015 per garantire la realizzazione delle opere complementari ed aggiuntive relative a un tratto di recinzione volta alla delimitazione di un’area interna al parco fratelli De Filippo, in via Maria Malibran a Ponticelli, per la realizzazione di uno spazio da destinare alla sgambatura dei cani), poi approvata all’unanimità.

L’assessore firmatario Calabrese è poi intervenuto sulla delibera 185/2018 di presa d’atto dei lavori di somma urgenza per eliminazione dei dissesti e la messa in sicurezza di via Platania, approvata all’unanimità. Sulle tre delibere successive in materia di dismissione di aree mercatali, è stata formalizzata dal presidente della commissione Attività produttive Solombrino la proposta di un’unica introduzione e discussione, mentre il consigliere Langella (Agorà) ha chiesto maggiori chiarimenti sull’area mercatale di S. Anna di Palazzo.

In proposito, il presidente Fucito ha informato che sul primo atto deliberativo, n.623/2017 di proposta al Consiglio sulla dismissione delle aree mercatali in fabbrica di via Tevere – quartiere Soccavo e via Sergente Maggiore Vico Tiratoio (Sant’Anna di Palazzo ) sono state presentate questioni pregiudiziali dai consiglieri Moretto e Troncone, entrambi assenti, con la conseguente decadenza delle stesse.

L’assessore Panini ha quindi illustrato l’atto e le altre due delibere in materia di aree mercatali, la n. 730/2017 di proposta al Consiglio avente ad oggetto la dismissione dell’area mercatale in fabbrica di via Monterosa – quartiere Scampia e la delibera di G.C. n.115/2018 di proposta al Consiglio sulla dismissione dell’area mercatale in fabbrica “Massimo Troisi” di via Livio Andronico – quartiere Soccavo, spiegando i motivi delle scelte di dismissione.

Il consigliere Langella (Agorà), sull’area di S. Anna di Palazzo, ha proposto destinazioni alternative per l’inadeguatezza della struttura allo svolgimento di attività mercatali, mentre il presidente della commissione competente Solombrino ha ricostruito i lavori sugli atti deliberativi, illustrando la propria proposta di emendamenti.

Sugli emendamenti, Langella ha poi proposto, facendo proprio uno degli emendamenti dei consiglieri Coccia e Coppeto, che la futura destinazione dell’area di S. Anna di Palazzo sia approvata in Consiglio. Votato per appello nominale, l’emendamento è stato approvato con 21 voti favorevoli.

Dopo l’approvazione di altri emendamenti, la delibera è stata approvata a maggioranza, astenuto il presidente Fucito. Sempre a maggioranza, con l’astensione del presidente Fucito, e sempre con emendamenti, sono state approvate anche le altre due delibere 730 e 115.

L’assessore all’Ambiente Del Giudice ha quindi illustrato la delibera 181/2018, di aggiornamento per l’anno 2017 del Piano per l’Energia Sostenibile (PAES), approvata poi all’unanimità.
Unanimità anche per le due ultime delibere all’esame dell’Aula, la 151/2018, illustrata sempre dal vice Sibndaco, di modifica di alcuni articoli del Regolamento sul Sistema dei controlli interni del Comune di Napoli, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.4 del .2013, e la n. 270/2018 sulla rimodulazione della dimensione dei posteggi dell’area mercatale di via Ferrara, illustrata dall’assessore Panini.

Dei tre ordini del giorno all’ordine dei lavori, sono stati rinviati alla prossima seduta i primi due a firma dei consiglieri Brambilla e Moretto, mentre è stato illustrato e approvato all’unanimità quello per l’avvio del ripristino del diritto internazionale umanitario in Palestina e della cessazione delle complicità italiane, inclusi cooperazione militare e commercio armi e l’utilizzo strumentale dello sport, a firma dei consiglieri Langella (Agorà), Coppeto (Napoli in Comune a Sinistra) e Andreozzi (Dema). La seduta è stata quindi dichiarata conclusa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments