SANT’ANTONIO ABATE – “Abbiamo consegnato una richiesta formale per chiedere l’attuale uscita dall’autostrada A3 Napoli-Pompei-Salerno “diramazione 268” diventi finalmente lo svincolo Sant’Antonio Abate”. A dirlo è Ilaria Abagnale, sindaca di Sant’Antonio Abate, che ha incontrato i vertici della società “Salerno Pompei Napoli S.p.A.” che gestisce l’autostrada A3, alla presenza del consigliere regionale Luca Cascone, Presidente della IV Commissione (Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti) della Regione Campania.

“L’uscita “diramazione 268” è sul territorio di Sant’Antonio Abate – spiega Ilaria Abagnale – per questo motivo abbiamo chiesto ufficialmente alla società che gestisce l’autostrada A3 di modificare la cartellonistica presente, anche in virtù del fatto che tutti gli altri svincoli precedenti e successivi, come Scafati e Angri, recano il nome dei Comuni in cui si trovano”. Attualmente, il cartello apposto allo svincolo di collegamento tra l’autostrada A3 Napoli-Salerno e la strada statale 268, con immissione diretta nel Comune di Sant’Antonio Abate, reca la generica dicitura “diramazione 268”, nonostante sia uno svincolo diretto per la bretella M3 che si immette in territorio abatese.

“Tale denominazione – spiega Ilaria Abagnale – può indurre in confusione gli utenti della strada diretti a Sant’Antonio Abate e ai Comuni limitrofi. Per questo motivo, riteniamo sia opportuno, nei confronti dei cittadini abatesi e di tutti gli automobilisti e gli autotrasportatori che ogni giorno percorrono l’autostrada A3, che il cartello rechi la dicitura “Sant’Antonio Abate”, al fine di fornire ai viaggiatori informazioni utili e precise in ordine al percorso da seguire. Non mi spiego come mai chi mi ha preceduto non abbia pensato di far inserire la dicitura Sant’Antonio Abate, che può sembrare un dettaglio, ma che è fondamentale, visto che l’uscita si immette direttamente nella zona industriale abatese e un eventuale errore nella scelta dello svincolo da parte dei conducenti dei mezzi pesanti può causare problematiche al traffico urbano che si ripercuotono anche sui comuni limitrofi”.

“A chiusura dei lavori finanziati dalla Regione Campania, e coinvolgendo cittadini e imprenditori del territorio, abbiamo chiesto un incontro. Da parte della società, ho riscontrato disponibilità ad ascoltare la nostra richiesta, per la quale siamo certi possa esserci un esito positivo in tempi brevi. Per questo – conclude Ilaria Abagnale – voglio ringraziare per l’interessamento il consigliere regionale Luca Cascone, sempre pronto e disponibile ad ascoltare e risolvere le problematiche che arrivano dal territorio”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments