NAPOLI – “La Cittadella Scolastica cambierà completamente il futuro dei nostri ragazzi. Non sarà solo un edificio moderno ed eco-sostenibile che ospiterà le scuole, ma anche un luogo sicuro e accessibile dove praticare sport, una biblioteca ed un teatro”. A dirlo è Ilaria Abagnale, sindaco uscente di Sant’Antonio Abate e unica candidata con le quattro liste civiche Federazione Abatese, Ilaria Abagnale Sindaco, La Forza Gentile con Ilaria Abagnale Sindaco e Ilaria Valore Abatese, che illustra i progetti presenti nel programma elettorale 2024-2029.

La Cittadella Scolastica sorgerà in un’area di circa 25mila metri quadrati individuata tra via Canale, via Stabia e via Cottimo Inferiore, dove sarà costruito il nuovo complesso che ospiterà tra l’altro spazi attrezzati tra mensa, nido, civic centre, palestra, biblioteca, auditorium, sale convegni per le aziende del territorio, e ancora aree a verde, un parco pubblico, orti didattici e spazi per sport come pista di atletica e tutte le infrastrutture necessarie tra parcheggio sotterraneo e nuova viabilità. Il progetto è stato realizzato in sinergia con il Dipartimento di Architettura DiARC dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

“Il progetto rappresenta un punto cardine della nostra agenda politica – spiega Ilaria Abagnale – ma anche un’opportunità per promuovere l’eccellenza educativa, la sicurezza degli studenti e la valorizzazione del territorio di Sant’Antonio Abate. La creazione di un ambiente scolastico moderno, sicuro ed eco-sostenibile riflette il nostro impegno a lungo termine per un futuro in cui l’istruzione di qualità sia accessibile a tutti, nel rispetto dell’ambiente e delle generazioni future”.

La Cittadella Scolastica sarà eco-sostenibile, moderna e accessibile, in un edificio antisismico e polifunzionale, integrato nel territorio. L’idea è quella di trasferire uno o più Istituti Scolastici nella nuova area, mentre gli edifici dismessi ospiteranno servizi territoriali, come un centro per l’impiego e nuovi uffici medici, ottimizzando le risorse. Il programma complessivo riguarda la realizzazione dell’intera struttura scolastica, compresi i servizi ad esso connessi come, palestra, corte interna ed inoltre locali tecnici posti all’esterno dell’edificio e la sistemazione esterna con aree a verde e recinzioni e tutte le infrastrutture necessarie. L’intervento complessivo sarà suddiviso in lotti funzionali. Un complesso polifunzionale, che ospiterà un polo scolastico con aule all’avanguardia e una mensa scolastica, un centro aggregativo con spazi a verde e per il gioco fruibili a tutti, un centro sportivo con un palazzetto che non solo potrà ospitare le attività scolastiche, ma anche le Associazioni Sportive del territorio, un centro culturale con una avveniristica biblioteca-teatro.

“È già pronto il progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica – conclude Ilaria Abagnale – la variante urbanistica per l’uso scolastico è già effettiva, abbiamo le risorse economiche per poter procedere agli espropri e poter liquidare gli oltre 50 proprietari dei fondi agricoli. Concluso questo importante iter, si potrà procedere alla redazione del progetto esecutivo, abbiamo già le risorse per far partire un primo lotto esecutivo. Inoltre abbiamo già provveduto a candidare l’intera opera a diversi finanziamenti sovracomunali, difatti abbiamo ottenuto oltre un milione di euro per la costruzione di un asilo nido, fondi che saranno destinati alla Cittadella Scolastica”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments