NAPOLI – Organizzata da CGIL, CISL e UIL, si è tenuta in Piazza Plebiscito davanti alla Prefettura la manifestazione a sostegno dei diritti delle donne iraniane. I partecipanti hanno indossato un drappo nero in segno di lutto e un drappo bianco in segno di rinascita.

“Ho aderito volentieri a questa iniziativa – ha detto l’Assessore ai Giovani Chiara Marciani  –  Il Comune di Napoli è sempre in prima fila per l’affermazione della democrazia e le donne iraniane stanno conducendo una lotta coraggiosa e di dignità che deve essere sostenuta. Una battaglia per i diritti civili, contro ogni forma di repressione e violenza. Non possiamo accettare l’uccisione di due ragazze colpevoli di non aver messo correttamente il velo e l’arresto di una nostra connazionale – conclude Marciani – come donne, ma soprattutto come persone, non possiamo girarci dall’altra parte”.

“La nostra voce oggi si leva forte in sostegno dei diritti delle donne iraniane  – ha dichiarato la Presidente del Consiglio Comunale Enza Amato –  in difesa di diritti civili ancora calpestati che purtroppo costano la vita a quante si battono per affermarne il principio”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments