Maledizione

NAPOLI – Il direttore generale della Asl Napoli 1, Mario Forlenza, ha revocato da oggi l’incarico di direttore della Unità operativa di Chirurgia Vascolare dell’Ospedale del Mare conferito al dottor Francesco Pignatelli “per i gravi fatti di cui lo stesso si è reso responsabile che hanno leso irrimediabilmente il rapporto fiduciario” in relazione alla chiusura del Reparto nella notte tra venerdì e sabato scorsi “in concomitanza con una festa che Pignatelli aveva organizzato per l’incarico ricevuto”.

“Nessuno ha mai messo in discussione le qualità professionali di Francesco Pignatelli, il primario che ha chiuso il reparto di cui è responsabile nella notte della festa che aveva organizzato, anche perché io stesso, qualche mese fa, avevo evidenziato la sua bravura nell’impedire l’amputazione delle gambe che era stata prospettata a un ragazzo salernitano in un ospedale del Nord”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, che ha denunciato il caso del reparto dell’Ospedale del mare chiuso per la festa del primario, rispondendo a quanti, compreso Eugenio Bennato, hanno invitato ‘a non creare un mostro’ anche per la bravura mostrata in più occasioni dal medico.

“Purtroppo, in questa occasione, Pignatelli non avrebbe onorato la professione medica e neanche la sua storia personale che, a quanto raccontano in tanti, è costellata di successi professionali” ha aggiunto Borrelli per il quale “non c’è alcuna avversione nei confronti di Pignatelli, così come non c’è avversione verso tutti gli altri protagonisti delle vicende poco chiare che denuncio per far sì che la sanità campana venga ricordata solo ed esclusivamente per i tanti professionisti bravi e competenti che la sostengono, pur se tra mille difficoltà che si sta provando a risolvere.

L’unica cosa certa è che anche dopo questa vicenda c’è chi mi minaccia, anche pubblicamente, augurandosi addirittura che presto io debba essere operato da un chirurgo vascolare”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments