caniglia

NAPOLI – “Chiedere fondi al Governo centrale è un appello vano, non ci lascia  neanche spendere il mezzo miliardo di avanzo di bilancio della città  metropolitana, chiedo invece ai napoletani di firmare la dichiarazione  dei redditi destinando il 5 per mille al comune di residenza affinché  quei soldi non vadano automaticamente allo Stato”.

Questa la proposta  di Maria Caniglia, consigliere comunale e presidente della Commissione  Welfare, illustrata questa mattina nel corso di Mattina9.“Al modulo della dichiarazione dei redditi è previsto un allegato per  scegliere il comune di residenza come destinatario del 5 per mille,  basta semplicemente firmare nel riquadro che riporta la scritta  ‘Attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente’” –  ha proseguito. “Lancio un appello al buonsenso e all’amor proprio dei  napoletani, se non firmiamo quei fondi andranno allo Stato, mentre se  firmiamo quelle somme rimarranno nelle nostre casse per sostenere la  spesa sociale” – ha poi concluso supportata dal dottore commercialista   Mauro Di Martino che ha illustrato tecnicamente come devolvere il 5  per mille.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments