raffaele_marrone_presidente_giovani_confapi_napoli_2

NAPOLI – «Portare le Olimpiadi a Napoli nel 2028 sarebbe un sogno. Ma, per riuscirci, dobbiamo lavorare fin da subito per creare condizioni favorevoli di crescita del territorio».A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«Al pessimismo e alle ragioni del “no” a prescindere anteponiamo invece l’ambizione di avere un grande evento mondiale nella nostra città. Ma facciamolo – aggiunge – con la consapevolezza che da solo non basta per far ripartire la locomotiva dell’economia».«I Giochi potranno diventare un moltiplicatore di sviluppo e di ricchezza solo se innesteranno in un tessuto già vivo e produttivo – prosegue il leader dell’associazione di categoria – che da questi venga esaltato e valorizzato».«Dobbiamo iniziare a seminare immediatamente il terreno puntando a investimenti strutturali nel campo delle pmi; dei trasporti, soprattutto in ambito marittimo; dell’energia pulita e del terziario avanzato. Napoli può diventare una delle capitali internazionali del turismo, e le Olimpiadi sarebbero il suggello di questa evoluzione – conclude Marrone –. Il Governo e la Regione sostengano la candidatura coraggiosamente lanciata dal sindaco Luigi de Magistris e creino le condizioni per un successo di portata storica».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments