istituto_zooprofilattico

NAPOLI – “Finalmente, dopo circa 30 anni, termina il commissariamento dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno, mettendo fine a una storia che aveva assunto i contorni dell’assurdo e del ridicolo”.

Lo ha detto il capogruppo in Regione di Campania Libera- Psi- Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli che da anni si batteva per superare il commissariamento dell’importante ente e ripristinare i regolari organismi. L’insediamento del Consiglio d’Amministrazione è avvenuto nella sala Giunta della Regione alla presenza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca che ha reso possibile l’uscita dal lunghissimo commissariamento e del direttore generale dell’Istituto, Antonio Limone.“I consiglieri d’Amministrazione, Aldo Grasselli (dirigente veterinario della Regione Liguria, designato dal Ministero della Salute), Franco Pepino Roperto (ordinario di patologia generale veterinaria alla Federico II di Napoli, designato dalla Regione Calabria), Salvatore Aloisio (responsabile della Unità operativa speciale del servizio veterinario Area C del distretto Ionio Sud, designato dalla Regione Calabria), Giuseppe Iovane (docente di malattie infettive, profilassi e polizia veterinaria alla Federico II, designato dalla Regione Campania) e Vincenzo Peretti (docente di zootecnica generale e miglioramento genetico alla Federico II, designato dalla Regione Campania) oggi si sono conosciuti e si sono insediati, ma già nel corso della prossima riunione, quando sarà nominato il presidente, cominceranno a occuparsi dello Statuto e dell’attività dell’Istituto” ha concluso Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments