NAPOLI – In commissione Giovani, presieduta da Claudio Cecere, esaminati i profili dei 20 candidati per la Commissione Consultiva per la Toponomastica Cittadina. Presenti anche la Vice Capo di Gabinetto Lucia Di Micco e Umberto Sirigatti, Responsabile della Toponomastica del Comune di Napoli.

Cinque membri, due nominati dal Sindaco e tre eletti dal Consiglio Comunale, che insieme ai referenti del Servizio Urbanistica e Territorio, della Direzione Cultura, della Sovrintendenza, dei direttori della Società Napoletana di Storia Patria e dell’Archivio di Stato, formeranno a titolo non oneroso la Commissione Consultiva per la Toponomastica Cittadina, chiamata ad esprimere pareri non vincolanti su una materia disciplinata dalla legge 1188 del 1927 e dal Regolamento per la Toponomastica e la numerazione civica del Comune di Napoli.La Vice Capo di Gabinetto Di Micco e l’architetto Sirigatti hanno illustrato al presidente Cecere e ai commissari Arienzo (PD) e Ulleto (Misto) lo screening effettuato per la verifica della congruità delle candidature pervenute, spetta ora alla Commissione individuare, tra i candidati, tre profili con documentata conoscenza della storia moderna e contemporanea della città e del suo patrimonio artistico e culturale, per sottoporli alla votazione del Consiglio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments