difensore_civico-2

NAPOLI – Insediatosi solo pochi giorni fa, dopo il voto dell’Assemblea regionale, il neo Difensore Civico della Campania, Francesco Eriberto D’Ippolito, assicura il proprio impegno non solo rispetto alle funzioni a lui assegnate ma anche rispetto alla delega che presto assumerà in tema di Salute. Passata la legge a livello nazionale, toccherà poi al Consiglio campano recepire la normativa.

L’occasione per l’annuncio è la prima conferenza stampa di D’Ippolito al fianco della presidente Rosetta D’Amelio e del Questore Antonio Marciano. Il neo difensore civico, giurista e ordinario alla Federico II, sottolinea presentandosi come il suo ruolo sia “fondamentale per i cittadini ma anche per la stessa amministrazione” considerando che il suo compito primario è quello di “agire nell’ambito di pre-contenziosi, quindi in fase Pre-giurisdizionale, che hanno costi alti per i cittadini e per la PA”.

“Il mio compito è di accompagnare il cittadino ma anche segnalare alla PA il rischio di atti illegittimi o abusi” assicura ricordando che, come in altre regioni, tra poco potrà svolgere funzioni “garante del diritto alla salute”.

Riferisce anche che al momento in cui ha assunto il ruolo c’erano circa 200 pratiche giacenti e che l’attività di programmazione “partirà da settembre” e punterà “moltissimo sull’informazione.

Con D’Ippolito lavorerà una squadra di un funzionario e tre dipendenti, oltre la dirigente di riferimento, Enza Vassallo, che garantisce l’impegno a “migliorare il sito che sarà riempito di contenuti per implementare il rapporto diretto con il cittadino.

{youtube}dx9AmJPDJTg{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments