Smog

NAPOLI – “Anche se non c’è l’emergenza dei mesi scorsi, il livello dello smog a Napoli si mantiene su livelli preoccupanti tanto che gli stessi agenti della polizia municipale si premuniscono, indossando mascherine per proteggere le vie respiratorie dagli attacchi delle polveri sottili e di altri agenti inquinanti”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Stefano Buono, co portavoce del Sole che ride a Napoli, per i quali “purtroppo ancora non si affrontano con la dovuta attenzione le vere cause dello smog a Napoli ed è per questo che, nella scelta del candidato Sindaco che sosterremo nelle prossime comunali, sarà determinante l’impegno a rimuovere quelle cause, senza ricorrere solo ed esclusivamente a misure anacronistiche e inutili come il blocco del traffico che crea solo disagi e tensioni tra i cittadini e i turisti”.“Il candidato Sindaco che sosterremo dovrà prendere un impegno concreto per arrivare all’elettrificazione del porto, a controlli serrati sulle raffinerie e a un sistema che permetta di regolare al meglio le aperture e le chiusure dei cantieri visto che sono queste le cause principali dell’inquinamento in città” hanno concluso Borrelli e Buono per i quali “non si può continuare a intervenire solo quando c’è l’emergenza, adottando, tra l’altro misure che non hanno efficacia perché del tutto inutili visto che non colpiscono le vere cause”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments