LINEA 6

NAPOLI – “Chiediamo che vi sia una tempistica precisa e ben definita su quelli che saranno i tempi di realizzazione della LTR” ad affermarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale Marco Gaudini in merito agli scavi che da fine Settembre occupano piazza del Plebiscito.

I lavori per la realizzazione della Linea 6, che attualmente collega Fuorigrotta alla stazione di Mergellina, dovrebbero portare entro il 2019 a piazza Municipio.

“Il rischio è reale e i cittadini napoletani lo conoscono bene: la possibilità che si finisca per avere in città nuovi lavori senza fine, per giunta, in una delle zone di maggior prestigio a Napoli. Non dimentichiamo che i cantieri di piazza Municipio e piazza Santa Maria degli Angeli sono decenni che vanno avanti. Per quanto ci riguarda non condividiamo la scelta di aprire un nuovo cantiere in piazza del Plebiscito che è il simbolo della città. Ma se il cantiere dev’essere fatto per forza, che sia questo anche l’occasione per approvare in via sperimentale l’autorizzazione a mettere i tavolini alle attività commerciali, così come avviene in tutte le città turistiche del mondo. È incredibile che si autorizzi un mega cantiere del genere e non la possibilità per attività commerciali di occupare, a pagamento, degli spazi che garantirebbero nuove assunzioni, un maggiore presidio, decoro e sicurezza e soldi nelle casse comunali”

“Piazza del Plebiscito non può e non merita sfregi, per questo bisogna assicurarsi che questi lavori, se davvero necessari per il miglioramento del trasporto pubblico e del collegamento tra le diverse municipalità, abbiano sul piano artistico e paesaggistico il minor impatto possibile”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments