NAPOLI – Il Comune di Napoli è stato premiato in Campidoglio a Roma, al “Summit della mensa scolastica, sana, sostenibile” che ha fatto il punto sul ‘mangiare a scuola’ individuando i Comuni che più investono nella qualità della ristorazione scolastica, secondo i dati dell’Osservatorio di Foodinsider, e premiando quelli che si sono distinti per le buone pratiche.

Il riconoscimento è stato assegnato ai Comuni di Napoli e Venezia che si sono distinti “per avere adottato una soluzione sostenibile per l’impiego delle stoviglie della mensa scolastica. Una soluzione che vede le famiglie compartecipare all’organizzazione del servizio riducendone i costi, ma anche i costi ambientali, evitando l’uso di stoviglie compostabili che generano altri rifiuti o evitando l’impiego di energia per lavaggi con stoviglie industriali. L’uso di stoviglie da casa contribuisce a rendere il contesto del pasto più familiare che è uno degli aspetti che favorisce un migliore consumo del pasto”.

Il premio per il Comune di Napoli è stato ritirato dall’Assessore all’Istruzione Maura Striano che ha dichiarato: “Lo scodellamento del cibo e l’uso di stoviglie che gli alunni portano da casa e che vengono risanificate ogni volta con la collaborazione delle famiglie è parte di un progetto di educazione alla sostenibilità ambientale che il Comune, in collaborazione con l’ASL, sta portando avanti con convinzione e siamo davvero felici che il nostro sforzo sia stato riconosciuto con questo premio”.

L’evento è organizzato da Foodinsider – Osservatorio sulle mense scolastiche che ogni anno monitora lo stato del servizio di ristorazione a scuola per identificare modelli virtuosi e best practice.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments