NAPOLI – Le sfide globali che deve affrontare il mondo occidentale per contrastare le disuguaglianze politiche e sociali sono state il macro tema al centro della conferenza promossa dal Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università Bocconi nell’ambito della propria conferenza annuale, con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Studi Aziendali ed Economici dell’Università Parthenope, presso Villa Doria d’Angri.

Una due giorni di confronto che coinvolge personalità del mondo accademico e delle Istituzioni per analizzare i fattori che negli anni hanno comportato un progressivo aumento delle disuguaglianze e le sfide alle quali la società moderna è chiamata: il contrasto all’abbandono scolastico ed all’emarginazione legata alla disabilità, l’implementazione dei servizi sanitari, soprattutto in scenari mondiali ancora molto sofferenti, politiche equilibrate di integrazione dell’immigrazione.

“Il mondo di oggi deve affrontare numerose sfide complesse”, ha spiegato il Direttore del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università Bocconi, Vincenzo Galasso. “Proprio su queste sfide, il nostro Dipartimento e la nostra Università sono impegnati in prima linea su un doppio fronte: quello della ricerca interdisciplinare e quello della messa a terra delle evidenze della ricerca attraverso politiche concrete. Ne sono un esempio la partecipazione della Bocconi a Age-IT, il partenariato esteso sui temi dell’invecchiamento della popolazione finanziato nell’ambito del PNRR”.

‘Il tema delle disuguaglianze è prioritario – ha sottolineato il Rettore dell’Università Parthenope Antonio Garofalo, intervenuto nei saluti insieme al Direttore Galasso – ed è necessario il confronto, al quale deve poi seguire l’azione concreta. Una società fortemente ingiusta può comportare un serio rischio per la democrazia, valore insostituibile, conquistato duramente e da difendere sempre. Per rispondere a questo fenomeno dilagante devono lavorare insieme, ognuno per le sue competenze, tutte le Istituzioni. Il DISAE dell’Università Parthenope da anni svolge ricerche in tal direzione, ringrazio perciò l’Università Bocconi per aver organizzato questo interessante incontro con il nostro Ateneo’.

Tra i focus principali della giornata di lavori una tavola rotonda sul tema dell’abbandono scolastico, problematica molto sentita a Napoli ed in Campania, con la partecipazione del Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Napoli Maura Striano.

 

“I numeri relativi all’abbandono scolastico a Napoli negli ultimi mesi sono cresciuti – ha sottolineato il Sindaco di Napoli nel suo intervento – questo è accaduto perché abbiamo, tramite la nostra piattaforma che incrocia e aggiorna continuamente i dati, monitorato il fenomeno con tempestività. Per contrastarlo, è necessario infatti avere prima contezza precisa e poi intervenire su più fronti: didattico, sociale e solo in casi estremi con misure di carattere penale nei confronti dei genitori. Come Amministrazione stiamo lavorando sul piano della prevenzione e dell’educazione, in sinergia con le altre istituzioni e la Curia di Napoli. L’attività di ricerca universitaria, in questo caso di eccellenza come la Bocconi, può essere molto utile”.

 

La conferenza è stata promosso dal comitato scientifico dell’Università Bocconi: proff. Vincenzo Galasso, Alessia Melegaro, Zachary Parolin, con la collaborazione degli organizzatori locali: proff. Salvatore Capasso, Maria Rosaria Carillo e Davide Del Prete dell’Università Parthenope.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments