TORRE DEL GRECO – “Mi sono recato in via Volpicelli, dove è avvenuto il crollo a seguito della deflagrazione a seguito del quale hanno perso la vita due persone, già questa notte verso le 2.30. Sono stato contattato dal prefetto e dagli agenti di polizia municipale e con questi ultimi sono giunto sul posto, dove ho avuto modo di parlare con i presenti, in particolare con i primi cittadini intervenuti per prestare soccorso all’anziana ferita, che se è ancora viva forse è molto probabilmente anche per il tempestivo intervento dei vicini”.

Lo dice il sindaco di Torre del Greco, Luigi Mennella, che commenta così quanto accaduto la scorsa notte in via Volpicelli, nella zona delle cosiddette pinetine di Torre del Greco, dove il cedimento di un muro a seguito di un’esplosione avvenuta con ogni probabilità a causa di una fuga di gas ha provocato il decesso di due persone, i coniugi Rodolfo Iovine e Anna Pagano di 77 anni. “Sul posto hanno operato anche i tecnici e gli assistenti sociali del Comune – prosegue il primo cittadino – che ringrazio, come ringrazio gli agenti di polizia municipale ed il comandante Salvatore Visone, oltre che ovviamente le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e il personale delle ambulanze. Il prefetto mi ha chiamato anche questa mattina: al telefono ha espresso la piena solidarietà e la totale vicinanza alla cittadinanza, chiedendomi di essere costantemente aggiornato. Seguiamo con ansia ovviamente le sorti della donna ferita e ora ricoverata al centro grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli. Come siamo in contatto con le due famiglie evacuate dallo stabile interessato dallo scoppio e dal crollo: per quella composta da quattro persone, tra cui due minori, ci è stato comunicato che hanno trovato ospitalità da alcuni parenti. Restando invece da collocare mamma e figlio maggiorenne dell’altro nucleo”.

Il sindaco fa poi una considerazione sui primi soccorsi prestati dai vicini: “Chi è intervenuto conclude Luigi Mennella – mi ha raccontato delle attività svolte prima ancora che arrivassero i vigili del fuoco per estrarre la donna ferita, che mi dicono fosse cosciente e vigile. Grazie a quest’intervento, la signora è stata prontamente trasferita al Cardarelli. Mi sembra giusto evidenziare questi gesti e ribadire che, per quanto sia una città difficile, Torre del Greco mostra sempre di essere una realtà estremamente solidale. Era già successo in estate in occasione del crollo a corso Umberto I, quando in tanti arrivarono sul posto per provare a mettersi a disposizione dei soccorritori”.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments